Skip to content

La Cavese già guarda al futuro in C

di Orlando Savarese
Il vicepresidente Piscitelli: «Un punto di partenza». Il dt Logiudice: «Merito di tutta la squadra e della società»
La Cavese già guarda al futuro in C

Solo il più inguaribile degli ottimisti avrebbe immaginato che la Cavese potesse già festeggiare la promozione in Serie C con quattro giornate d’anticipo sulla fine del campionato regolare. Le percentuali non erano altissime che i metelliani potessero già ottenere l’altro ieri la vittoria definitiva del girone G del campionato di Serie D: doveva accadere che la Cavese vincesse a Tertenia, cosa che è stata fatta, ma doveva anche esserci il segno “2” dall’incontro Nocerina-Cassino, fatto alquanto improbabile, per cui la partita promozione secondo molti sostenitori poteva essere quella successiva con la Boreale, oppure quella ancora seguente con la Cynthia, ma la coincidenza ha fatto sì che il sogno potesse già diventare realtà.

L’orgoglio

Il responsabile dell’area tecnica Pasquale Logiudice ha creato una squadra competitiva per il girone G del Campionato Nazionale Dilettanti, e ne va orgoglioso: «Credo che nessuno si aspettasse la vittoria del campionato a quattro giornate dalla fine. Forse in molti lo davano per scontato quando c’è stata la conferenza stampa, non era però così perché c’erano anche altre tre o quattro società che avevano allestito delle squadre competitive. Qualcuno ha probabilmente anche sminuito il girone G, e io dicevo che questo girone non era mai stato così competitivo. Va dato grande merito alla squadra e a tutta la società. Futuro? Io adesso mi godo questo momento. Sono molto contento perché negli ultimi anni ho vissuto solo di scommesse con me stesso. La Cavese che veniva da due anni di delusioni, ed è stata una sfida».

Leggi anche