Skip to content

Salernitana, bomber Dia e “Mary Rosy” le spine granata

Il nodo clausola frena la “tregua” col senegalese. Abusi edilizi nella club house: la società pronta a impugnare l’ordinanza
Salernitana, bomber Dia e “Mary Rosy” le spine granata

Tentativo a vuoto. L’ennesimo. Boulaye Dia e la Salernitana restano distanti. Il nuovo sforzo per la riconciliazione tra le parti non ha portato gli effetti sperati. Dia resterà ancora una volta fuori dalla lista dei convocati per la sfida con il Sassuolo che Stefano Colantuono diramerà in mattinata dopo aver studiato la squadra nella rifinitura. Il senegalese osserverà da lontano, continuerà a lavorare a parte come ormai fa sin dal post-trasferta di Udine, saltando la quarta sfida consecutiva dopo Cagliari, Lecce e Bologna.

Intanto, per l’avvocato del club granata Salvatore Sica sono ore di riflessioni anche sulla vicenda legata agli abusi edilizi riscontrati dal comune di Pontecagnano Faiano all’interno del centro sportivo “Mary Rosy“. Il club è pronto ad impugnare l’ordinanza di rimozione delle strutture amovibili.

Leggi anche