Skip to content

Salernitana, nessuno cede e Inzaghi rilancia

di Sabato Romeo
Pressing Iervolino, ma Liverani e Sabatini non si dimettono
Salernitana, nessuno cede e Inzaghi rilancia

La valigia sul letto per Fabio Liverani, il nodo legato alla posizione di Walter Sabatini che allunga l’attesa per Filippo Inzaghi, con sullo sfondo la candidatura di Pasquale Foggia. “La rivoluzione sta arrivando” cantano i Negramaro, colonna sonora della domenica della Salernitana. Le riflessioni sull’area sportiva annunciate dall’amministratore delegato Maurizio Milan dopo il pesante e doloroso ko con il Lecce all’Arechi sono state il leitmotiv dell’intera giornata di ieri. “Bisognerà ragionare senza emotività”, l’ammissione dell’ad. Eppure, il primo pensiero di Danilo Iervolino è stato ribadito anche dopo l’intera notte di riflessione: varare un nuovo ribaltone tecnico.

La giornata

La direzione intrapresa dunque sarebbe quella del terzo terremoto da infliggere ad una squadra sportivamente a pezzi, disorientata e soprattutto senza certezze né spirito battagliero, quest’ultimo mancato nel momento chiave del match con il Lecce. A farne le spese Fabio Liverani, delegittimato subito dopo il triplice fischio finale di sabato scorso ed esentato per scelta societaria di prendere parte all’attività stampa. Da qui, la decisione della Salernitana di riallacciare immediatamente i rapporti con Filippo Inzaghi. Il tecnico emiliano è rimasto in città sin dall’esonero arrivato lo scorso 10 febbraio, all’indomani del pesante ko con l’Empoli.

Leggi anche