Skip to content

La Rari Nantes Salerno conquista 3 punti contro Catania

Prossima sfida con l’Iren Genova Quinto
La Rari Nantes Salerno conquista 3 punti contro Catania

Si è svolta presso la Piscina Comunale Simone Vitale la terza giornata del round retrocessione del campionato di pallanuoto maschile di Serie A1 della Check-Up Rari Nantes Salerno contro la Nuoto Catania. La gara è terminata 18-12. La Rari Nantes Salerno in grande spolvero conquista tre punti in un match fondamentale per determinare la sua corsa verso il proseguo di questa seconda fase di campionato. Inizio del match equilibrato, con il Catania che passa subito in vantaggio e la Rari che segue punto a punto. Dopo due tempi, equilibrati dove non sono mancate delle accelerate del Salerno, la Rari nel terzo periodo di gioco ipoteca la vittoria con un sonoro 5-0. Ultimo quarto frenetico, dove il calo di tensione ha causato diverse azioni frettolose, si chiude 6-6. Il grande lavoro degli ultimi mesi ha dato i suoi frutti, nel match tutta la squadra è andata a rete, menzione speciale per la grande prestazione di Donato Pica, che ha conquistato diverse espulsioni e di Gabriele Vassallo, il quale non solo para il rigore nel primo quarto – dopo i due parati contro il Camogli – ma è decisivo in più occasioni. Una vittoria che ha per tutti una dedica speciale, come l’emozione di Daniel Gallozzi guardando il cielo dopo il suo goal.

«La pausa ci ha dato modo di lavorare intensamente sulla crescita fisica, atletica e tecnica dei giocatori, nonché sul recupero totale di atleti come Goreta e Vassallo, anche a fronte dell’infortunio di Taurisano. Sono stati tre mesi molto intensi di lavoro, ma non possiamo fermarci qui. Ci sono ancora molti aspetti da migliorare. È stata un’ottima partita, soprattutto per quanto riguarda l’approccio e la tenuta per i primi tre tempi. Tuttavia, l’ultimo parziale è stato influenzato dal risultato già acquisito. È proprio da queste sfumature che dobbiamo ripartire con il lavoro verso le prossime partite, perché non possiamo lasciare nulla al caso. Anche quando siamo in vantaggio, non possiamo abbassare la guardia, perché le partite diventeranno sempre più difficili. Ci tengo molto a sottolineare l’importanza di questa vittoria per il Presidente, che fa sacrifici quotidianamente per la società» le parole di Mister Christian Presciutti.

«Questa vittoria è il risultato del nostro lavoro di squadra, oltre alla mia personale soddisfazione per la prestazione. Durante la pausa per gli impegni del settebello, abbiamo lavorato duramente e finalmente abbiamo visto i risultati. Il supporto del pubblico è stato essenziale e ci ha dato la spinta necessaria. Ora l’invito è a sostenere la squadra nelle prossime due partite cruciali per il nostro percorso verso la salvezza» le parole di Antun Goreta, autore di 3 goal nel match.

«Abbiamo lavorato sui dettagli e sui particolari durante la sosta. Questa partita contro il Nuoto Catania era cruciale, non potevamo permetterci di fallire. È stata una partita spartiacque, e sono contento che abbiamo vinto e per come abbiamo giocato, proprio come ci siamo preparati durante la settimana. C’è stata una grande cooperazione da parte di tutti, abbiamo messo in pratica ottimi schemi, difesa solida e un attacco incisivo che ha trasformato in gol ciò che avevamo pianificato. Abbiamo avuto una buona percentuale di successo in superiorità numerica. Sappiamo che ora ci attendono altre battaglie fondamentali a cominciare dalla prossima contro il Quinto e il derby col Posillipo. Dedico questa vittoria al Presidente, specialmente perché è stata la prima partita senza la signora Maria, una presenza vitale nella piscina» le parole di Zeno Bertoli.

Leggi anche