Skip to content

Salernitana, cessione del club: attenti a quei due

Il bivio. Richieste di acquisto e contatti, patron Iervolino pensa alla salvezza. Pesa l’ultimo posto in classifica
Salernitana, cessione del club: attenti a quei due

Nelle passate settimane qualche richiesta di informazioni in merito alla eventuale cessione della Salernitana da parte del presidente Danilo Iervolino è pervenuta a chi rappresenta in vari ambiti il club granata. Il patron, dal canto suo, ancora pensa e spera nella permanenza in Serie A. Insomma nessuna trattativa diretta avviata per un eventuale passaggio di consegne, ma almeno due richieste avrebbero trovato riscontro con conseguente coinvolgimento di chi è fiduciario del patron per quanto riguarda gli affari di casa granata. Tutto da definire, chiaro. E, magari, nulla se ne farà.

Il patron

L’ultimo posto in classifica e la sconfitta a Cagliari, comunque, non aiutano chi come Iervolino ha acquistato a cavallo tra il 31 dicembre 2021 ed il 1 gennaio 2022 la Salernitana che rischiava di essere esclusa dal campionato di Serie A causa la multiproprietà vietata all’anche allora patron della Lazio oltre che del club dell’ippocampo Claudio Lotito congiuntamente al cognato Marco Mezzaroma. Dopo due salvezze di seguito, una al fulmicotone a tempo scaduto e grazie a sventure altrui e quella maturata lo scorso anno con maggiore tranquillità, i travagli del campionato in corso, legati non solo ai risultati sul campo, sembrano aver indotto il presidente-imprenditore Danilo Iervolino a riflettere attentamente sul futuro della sua esperienza alla guida della Salernitana.

Le opzioni

Il patron, seppure deluso, come lui stesso ha ammesso nell’incontro della scorsa settimana al Centro Sportivo Mary Rosy con squadra, allenatore e dirigenti, non intenderebbe gettare la spugna.

Leggi anche