Skip to content

Salernitana, niente stop per l’Arechi: solo un’ammenda

Dall’inizio della stagione dai tifosi conto salato per il club: 85mila euro
Salernitana, niente stop per l’Arechi: solo un’ammenda

Ottomila euro di ammenda e il rischio scongiurato di una chiusura della Curva Sud Siberiano. Il Giudice Sportivo tende la mano alla Salernitana e “salva” la tifoseria granata. “Il lancio di due accendini, due fumogeni ed alcuni oggetti di vario genere” sia dopo il gol del vantaggio del Monza firmato Maldini e al termine della gara ravvisato dagli ispettori federali poteva costare carissimo al club campano, sul quale pende già la diffida dopo gli episodi registrati in Salernitana-Genoa con maxi-ammenda di 50mila euro.
L’Arechi invece potrà contare sull’apporto del proprio pubblico senza alcuna restrizione per la sfida interna con il Lecce mentre la società di Danilo Iervolino aggiunge una nuova ammenda ad un conto già salatissimo: 85mila euro è il saldo fin qui fatto registrare dalla tifoseria con il proprio comportamento sia in casa che in trasferta e che rende ancora più oneroso un campionato fatto fin qui di bocconi amari.

La trasferta

Intanto, la squadra continua a preparare la trasferta di Udine, determinante per il discorso salvezza. L’intero gruppo andrà in ritiro giovedì, un giorno prima della partenza per il Friuli. Nella doppia seduta di ieri confermate le buone sensazioni sui recuperi di Fazio, Manolas e Pirola, con Liverani che forzerà le prime prove di formazione anti-Udinese questo pomeriggio. Il centrale argentino sta finalmente smaltendo il problema al polpaccio che lo tiene ai box dal derby amaro con il Napoli. Per Manolas sospiro di sollievo dopo l’uscita di scena nel cuore del secondo tempo con il Monza. Pirola invece ha smaltito l’infortunio muscolare rimediato nel finale di gara con l’Empoli e si candida per una maglia da titolare.

Leggi anche