Skip to content

Genea Lanzara ko contro Orlando Haenna

Dopo la sosta i salernitani affronteranno la capolista Camerano
Genea Lanzara ko contro Orlando Haenna

Sconfitta esterna per la Genea Lanzara nel Campionato Nazionale di Serie A Silver. I ragazzi allenati da Pasquale Maione hanno ceduto ai padroni di casa della Orlando Haenna col punteggio finale di 26 – 21 al termine di una partita ricca di emozioni. Avanti nel punteggio al termine della prima frazione di gioco (11 – 13 il parziale), i salernitani hanno subito la rimonta di capitan Guarasci e compagni, più lucidi e concreti nella ripresa ed abili a conquistare l’intera posta in palio. A sbloccare la gara sono Rosso per i siciliani e Florio per i salernitani, la gara resta in equilibrio sino al 4 – 4, con la Genea Lanzara che trova il primo allungo al 16’ di gioco portandosi avanti sul 5 – 8. La Orlando Haenna recupera ed impatta sul 10 – 10 al 23’, nelle battute finali le reti di Rossi e Fragnito chiudono i primi trenta minuti di gioco sull’ 11 – 13.

Ad inizio ripresa due segnature consecutive di Fragnito ed Arena portano la Genea Lanzara ad agguantare il massimo vantaggio di quattro reti (11 – 15), le parate di Joel Cappellari evitano in quattro occasioni la via della rete ai padroni di casa che si sbloccano al 37’ di gioco. Dopodichè tra le fila dei salernitani si spegne la luce e la Orlando Haenna, con marcatura ad uomo su Florio, limita la fase offensiva della Genea ed è brava a colpire la difesa dei rossoblu dapprima impattando sul 18 – 18 al 45’ di gioco e poi portandosi in vantaggio. Il parziale di 8 – 3 in proprio favore chiude la contesa sul 26 – 21 finale. Con la sconfitta in terra sicula, la Genea Lanzara viene superata in classifica proprio dai diretti avversari che balzano a quota 13 punti, mentre i salernitani seguono a quota 12 punti, in ottava posizione, in condivisione col Verdeazzurro Sassari reduce dal successo casalingo contro il CUS Palermo. Il campionato osserverà una settimana di pausa, dopodiché i salernitani torneranno a giocare nuovamente tra le mura amiche nell’ ostico match contro la capolista Camerano.

Leggi anche