Skip to content

La Jomi Salerno sul campo del Rocasa Gran Canaria per il riscatto

Dalla Costa: «Sono fiduciosa, abbiamo lavorato bene»
La Jomi Salerno sul campo del Rocasa Gran Canaria per il riscatto

Tenterà il tutto per tutto la Jomi Salerno, domani, sabato 20 gennaio, sul campo del Rocasa Gran Canaria (ore 19.30) in occasione della gara di ritorno degli ottavi di finale di EHF European Cup. La scorsa settimana, alla Palumbo di Salerno, il round 1 tra le due forti formazioni si è concluso con la vittoria delle spagnole per 20 – 26. Sei reti, dunque, lo svantaggio che le atlete allenate da Francesco Ancona sono chiamate a recuperare in terra avversaria. Non una sfida semplice, la Jomi Salerno dovrà scendere in campo senza il supporto del proprio pubblico ma soprattutto con qualche assenza di troppo. Le salernitane, però, nonostante tutto sono motivatissime. L’appuntamento, infatti, è di quelli prestigiosi, la Coppa Europea è occasione importante per fare esperienza e confrontarsi alla pari con diverse ed esperte realtà della pallamano. Più concentrazione, maggiore aggressività e spinta in seconda fase dovranno, quindi, accompagnare la Jomi Salerno nel delicatissimo round 2 degli ottavi di finale di Coppa Europea.

La carica di coach Ancona

«E’ una gara a cui noi teniamo tanto, vogliamo dimostrare che, così come abbiamo fatto per una buona parte della partita di andata, possiamo giocare alla pari con loro. Abbiamo qualche problema di organico fra recuperi e infortuni vari, però le ragazze si sono allenate bene. C’è la consapevolezza di poter giocare questa partita, poi vedremo cosa succederà. Noi ci proveremo, cercheremo di fare come abbiamo fatto nella partita di andata, di difendere bene e cercheremo di spingere un po’ più in contropiede e in seconda fase, perché quella deve essere la nostra arma principale. Dobbiamo cercare di limitare gli errori, insomma cercheremo di fare il nostro meglio – ha dichiarato il tecnico della Jomi Salerno Francesco Ancona -. Quelle come la nostra avversaria sono squadre abituate a giocare queste competizioni, noi sicuramente meno. Tutti noi ci riteniamo fortunati a poter giocare queste competizioni, non capita a tutti. È un privilegio, bisogna sfruttarlo al massimo e giocare con tutte le possibilità a disposizione».

Dalla Costa fiduciosa

«Abbiamo avuto un calo soprattutto fisico nel corso del secondo tempo della gara di andata che ha permesso alla squadra spagnola di dilagare col punteggio. Per noi è stato un tour de force questo periodo, con tante partite giocate in pochi giorni. Dobbiamo provare a fare meno errori di palle perse ed essere più aggressive in difesa – ha dichiarato Ilaria Dalla Costa –. È sempre bello comunque partecipare a queste competizioni, sappiamo che l’avversario ci ha battuto la scorsa volta, ma è un avversario alla nostra portata e faremo di tutto per ribaltare il risultato in Spagna. Anche se sarà più difficile non giocando in casa. Dobbiamo aiutarci l’una con l’altra in campo, dobbiamo tirare fuori un po’ di carattere che ultimamente ci è un po’ mancato, però su questo abbiamo lavorato e sono molto fiduciosa».

Leggi anche