Skip to content

Salernitana, sprint Dia per la salvezza

di Sabato Romeo
L'attaccante potrebbe restare in granata e ripartire contro la Roma
Salernitana, sprint Dia per la salvezza

A volte ritornano. I cancelli del Centro Sportivo Mary Rosy che ospita la Salernitana si riaprono e riabbracciano due attaccanti granata: Boulaye Dia e Mikael. Due storie diverse, due personaggi con ruoli e destini diametralmente opposti per la società granata.
Dia è il pezzo pregiato, il golden boy da sedici gol nello scorso campionato tanto da attirare interesse dei top club sia in Italia che in Europa. Sei mesi dopo però la storia tra Boulaye Dia e la Salernitana è alla ricerca di una svolta.

Il futuro del bomber

La società sperava potesse arrivare dal mercato, con la doppia clausola rispettivamente da 21 e 22 milioni di euro in scadenza il prossimo venerdì che al momento però non ha attirato investitori. E allora, ecco col passare dei giorni, prende piede anche l’ipotesi di una permanenza fino al termine della stagione. Dia ieri è ritornato in città per controllare quanto manchi ancora per completare il percorso dall’infortunio muscolare rimediato con il Milan nel cuore di dicembre e che gli è costata la partecipazione alla Coppa d’Africa.

Leggi anche