Skip to content

Salernitana verso il derby con il peso delle assenze

di Sabato Romeo
Rotazioni quasi azzerate in vista del Napoli. Fazio e Candreva, lavoro differenziato. Un turno a Maggiore, stangata per Laurino
Salernitana verso il derby con il peso delle assenze

Scelte obbligate e nuovi stop. La Salernitana che approccia al derby di sabato con il Napoli è un mix di assenze, dubbi e soprattutto rotazioni quasi azzerate. Davanti agli occhi del direttore generale Walter Sabatini, la squadra granata ha continuato la preparazione in vista della sfida di sabato dello stadio Maradona facendo i conti però con le defezioni di Federico Fazio e Antonio Candreva. Nessun allarme filtra dal club granata che sottolinea la mancata presenza con il resto del gruppo per parte della seduta pomeridiana come scelta precauzionale. Sia per l’argentino che per l’italiano c’è da fare i conti con le carte d’identità non più verdissime e i tanti acciacchi rimediati nella sfida con la Juventus.

L’emergenza

Questioni rilevanti che hanno spinto lo staff medico ad obbligare i due calciatori a tirare il freno e centellinarne le rispettive condizioni fisiche. Inzaghi sa di non potersi permettere di rinunciare sia al difensore argentino che all’ala romana, fondamentali per cifra tecnica ed esperienza in uno scacchiere tattico obbligato dalle tante assenze. A centrocampo ci sono solo Legowski e Martegani di ruolo come disponibili. Per Maggiore è arrivato il turno di squalifica comminato dal Giudice Sportivo dopo l’amara espulsione con la Juventus, mentre i prossimi giorni saranno decisivi per capire se Bohinen e Kastanos saranno della contesa. Il regista scandinavo ha lavorato a parte, alle prese ancora con la contrattura al polpaccio rimediata alla vigilia della sfida di Coppa Italia contro la Juventus.

Leggi anche