Skip to content

Arbitraggi contestati, dossier Salernitana

di Sabato Romeo
Tanti gli episodi finiti sulla "lista nera" del club granata che lamenta errori nella gestione delle partite
Arbitraggi contestati, dossier Salernitana

Questi i maggiori episodi contestati dalla Salernitana per quanto riguarda le decisioni arbitrali.

Roma-Salernitana 2-2 – Il corner del pari giallorosso nasce da un errore di valutazione dell’arbitro Feliciani che non assegna rimessa dal fondo in favore dei granata.

Lecce-Salernitana 2-0 – Manca un cartellino rosso al salentino Banda nel cuore del secondo tempo sul punteggio di 1-0.

Salernitana-Torino 0-3 – Sul punteggio di 0-1, negato ai campani un calcio di rigore netto per fallo di Bellanova su Cabral. Iervolino esplode a fine partita: «Arbitraggio scandaloso».

Empoli-Salernitana 1-0 – Il Var annulla il gol del momentaneo vantaggio ospite firmato Cabral per una posizione dubbia di fuorigioco.

Salernitana-Napoli 0-2 – La prima rete dei partenopei è macchiata da una netta posizione di offside di Olivera. Il Var non può intervenire perché trattasi di azione precedente.

Sassuolo-Salernitana 2-2 – I granata protestano per un fallo di mano di Pinamonti nell’ultima parentesi di gara: rigore non concesso.

Salernitana-Juventus 1-2 – Due episodi recriminati dal club: il mancato cartellino rosso a Gatti per fallo su Legowski e il secondo giallo comminato al mediano granata viziato da un fallo su Simy non sanzionato da Guida.

Leggi anche