Skip to content

Salernitana-Juventus, le proteste dei tifosi sulla direzione di gara

Il CCSC denuncia: «Decisioni dell'arbitro sono state assurde e ingiuste»
Salernitana-Juventus, le proteste dei tifosi sulla direzione di gara

«Quello di ieri sera, in occasione della sfida tra la Salernitana e la Juventus, è solo l’ultimo di una serie di pessime conduzioni di gara, subite non solo dalla squadra granata ma dall’intera tifoseria. Non è la prima volta infatti in questo torneo di A che il risultato finale delle partite della Bersagliera sia condizionato e viziato dalle decisioni degli arbitri designati a dirigere le gare dei granata». Lo scrive in una nota il direttivo del Centro Coordinamento Salernitana Club.

I tifosi organizzati della Salernitana aggiungono: «Ne abbiamo le tasche piene di arbitri scadenti o addirittura peggio. Qui non si tratta di piangersi addosso o di recriminare in modo sistematico come fanno altre società ed altre tifoserie, qui abbiamo una realtà che è sotto gli occhi di tutti e che è certificata dalle tante moviole cui è possibile assistere in tv nel post partita. Dall’inizio del campionato abbiamo subìto decisioni arbitrali assurde e ingiuste». Quindi l’affondo sulle decisioni prese ieri sera dal direttore di gara: «Anche l’arbitro di ieri sera ha condizionato pesantemente il risultato finale, agevolando la vittoria della Juventus. Non solo il doppio giallo a Maggiore, ma anche una serie di falli subiti dai nostri calciatori che avrebbero meritato nient’altro che la giusta applicazione del regolamento. Ha fatto benissimo l’ad Milan a scendere in sala stampa ed a denunciare questo reiterato modus operandi della classe arbitrale nei confronti della Salernitana».

Il direttivo del CCSC conclude: «Saremo accanto alla società in ogni iniziativa intenda intraprendere per tutelare la Salernitana. La nostra corsa salvezza, seppur legata ad un 5% di chance, come ripete il nostro direttore generale Sabatini, deve svolgersi in modo corretto e trasparente. Vogliamo salvarci sul campo e nessuno, in modo sleale, può condizionare il nostro cammino».

Leggi anche