Skip to content

Calciomercato Salernitana, Palomino resta nel mirino

Per le corsie si lavora su Soppy e Zortea. Resiste il sogno Defrel
Calciomercato Salernitana, Palomino resta nel mirino

La Salernitana prova ad accelerare sul mercato. Dopo l’addio di Mazzocchi, la settimana che porta al derby con il Napoli sarà quella dei primi innesti in entrata. L’attenzione del club granata è rivolta soprattutto sui possibili movimenti in difesa. I fari sono puntati in casa Atalanta, con il nome del centrale argentino Palomino che stuzzica. Profilo d’esperienza, in grado di assicurare fisicità e determinazione all’intero pacchetto arretrato. La Salernitana proverà a stringere per l’argentino, in scadenza nel prossimo giugno.

Per le corsie nel mirino Soppy e Zortea

Per le corsie invece, i profili ricercati sono quelli di Soppy e Zortea. Il primo è stato escluso dai convocati del Torino per il match con il Napoli e potrebbe interrompere il prestito al club granata per ritornare tra le fila della Dea. Zortea invece era promesso sposo del Frosinone ma la pausa di riflessione degli orobici ha permesso un inserimento della Salernitana.

Le altre trattive che vedono impegnati i granata

Complicata la pista Sernicola, per la quale resta la richiesta milionaria della Cremonese per una cessione del laterale. A centrocampo, il nuovo tentativo per Nicolussi Caviglia avrà esito dopo una nuova pausa di riflessione della Juventus, al momento restia ad una cessione in prestito. Il Palermo ha messo virtualmente le mani su Ranocchia, altro obiettivo granata, e ora riflette su una possibile partenza di Segre che il dg Sabatini ha corteggiato nei giorni scorsi. Adopo dell’Atalanta resta una pista possibile con la formula del prestito per dare forza fisica e dinamismo ad una mediana priva di Lassana Coulibaly. Il turco Ucan è pupillo di Sabatini che ripensa anche al giovane Iannoni, calciatore di proprietà ma in campo in Perugia-Lucchese. In attacco, si lavora per accelerare il ritorno di Federico Bonazzoli dall’Hellas Verona. Poi si proverà un grande colpo. Piace Defrel, in uscita dal Sassuolo, mentre Sabatini studia l’evolversi delle situazioni di Radonjic (Torino) e Belotti (Roma).

Leggi anche