Skip to content

Salernitana, faccia a faccia tra Iervolino e Inzaghi

di Sabato Romeo
Il patron granata ha chiamato a Roma l'allenatore. Assente il direttore sportivo De Sanctis
Salernitana, faccia a faccia tra Iervolino e Inzaghi

Danilo Iervolino rompe il silenzio. C’è grande curiosità in casa Salernitana sulla conferenza stampa da remoto che il numero uno granata terrà alle ore 11:00 dopo la delusione dell’ambiente per il ko interno con il Bologna e i tanti messaggi esposti in città. Scricchiolii di un rapporto tutt’altro che roseo. Ieri però, l’imprenditore campano ha accolto a Roma Filippo Inzaghi. Un incontro faccia a faccia, con il tecnico che non ha nemmeno preso parte all’allenamento nel pomeriggio. Il desiderio di guardarsi negli occhi, far sentire la propria vicinanza nonostante il momento difficile. Serve però una svolta, pensiero ribadito all’allenatore. L’incontro si è tenuto senza però la presenza del direttore sportivo Morgan De Sanctis, regolarmente al Centro Sportivo Mary Rosy insieme ai collaboratori Migliacco e Lo Schiavo.

Verso l’Atalanta

Intanto la squadra da ieri pomeriggio è in ritiro in un hotel di Capaccio Paestum per preparare al meglio la trasferta di Bergamo con l’Atalanta. Per Inzaghi però c’è da fare i conti con l’allarme legato alle condizioni di Lassana Coulibaly. Il centrocampista maliano non si è allenato ieri a causa di un problema fisico che verrà rivalutato oggi. Lo staff tecnico spera di non dover rinunciare al mastino maliano, in un momento però non scintillante di forma. Troppo prezioso però il dinamismo e la fisicità dell’africano, insidiato ora da Legowski in caso di forfait. Per la sfida del Gewiss Stadium di lunedì sera, Inzaghi medita il passaggio al 4-3-2-1.

Leggi anche