Skip to content

Calciomercato: Sarnese preso De Sio, doppio colpo per il Salernum

E' iniziata oggi la sessione di rafforzamento invernale
Calciomercato: Sarnese preso De Sio, doppio colpo per il Salernum

Inizia con il botto il calciomercato invernale della Sarnese. La capolista del girone B di Eccellenza ha infatti annunciato l’acquisto di Rosario De Sio. Il centrocampista arriva a Sarno dopo l’esperienza vissuta con la maglia della Palmese, in Serie D. Cresciuto nel settore giovanile della Salernitana, nel corso della sua carriera ha indossato le maglie di Gelbison, Madre Pietra Daunia, Polisportiva Santa Maria, Scafatese e Agropoli. De Sio è già a disposizione di mister Pirozzi. «Dal mio arrivo subito i miei compagni di squadra mi hanno fatto sentire a mio agio , sono entrato in uno spogliatoio molto affiatato dove non mancano di certo le risate. La maggior parte dei ragazzi già li conoscevo e con alcuni di loro ho già condiviso avventure calcistiche negli anni scorsi», ha detto De Sio.

Doppio colpo per il Salernum Baronissi

Doppio ingaggio invece è stato ufficializzato dal Salernum Baronissi. Il club irnino ha comunicato di aver raggiunto l’accordo con il portiere Alessandro Farina e con l’attaccante Nicola Delle Donne. I due atleti si sono già aggregati al gruppo squadra e sono a disposizione di mister Angelo Teta. Alessandro Farina, classe 2001, ha vestito le maglie di Moliterno, Scafatese, Faiano, Gelbison, Sambiase, Battipagliese e Pontecagnano. Nicola Delle Donne, classe 1989, è un attaccante di grande esperienza. Nel corso della sua carriera ha vestito le maglie di Giffoni Sei Casali, Castel San Giorgio, Sant’Antonio Abate, Alfaterna, Calpazio, Angri, Battipagliese, Solofra, Valdiano, Giffonese, Lioni, Real Tolve, Montecorvino, Spoleto e Fortis Spoleto. Tra Eccellenza e Promozione Delle Donne ha realizzato 174 reti. Inoltre è rientrato dal prestito al Vico Equense del centrocampista, classe 2005, Carmine Varone. Contestualmente, Antonio Di Ceto, centrocampista classe 2005, è stato ceduto in prestito al Centro Storico Salerno.

Leggi anche