Skip to content

Impresa Italia, batte la Serbia e vola in finale di Coppa Davis

Gli azzurri s'impongono per 2-1. Sinner supera due volte Djokovic
Impresa Italia, batte la Serbia e vola in finale di Coppa Davis

Italia in finale di Coppa Davis di tennis dopo 25 anni. Il punto decisivo arriva dal doppio in un’ora e 35′. A Malaga, Serbia battuta 2-1 in semifinale. La giornata era cominciata con la sconfitta di Lorenzo Musetti, che vince il primo set, ma poi crolla con Kecmanovic.

Il pari lo regala uno splendido Sinner che piega Djokovic (in 2h32′) per la seconda volta in 12 giorni. Nel finale, Jannik salva 3 match point, poi fa il break e porta a casa il match. Sinner con Lorenzo Sonego batte Djokovic e Kezmanovic per 6-3 6-4. Domani nell’atto conclusivo gli azzurri sfideranno l’Australia.

Le dichiarazioni dei protagonisti dopo l’impresa

«Quando finisci così ci sono tante emozioni. Tutto il team ci ha creduto, alla fine il doppio è difficile soprattutto sull’1-1 ma entrambi abbiamo fatto bene, ci abbiamo creduto e questo ha fatto la differenza. Siamo contenti di essere in finale, domani vediamo, adesso dobbiamo riposare», così Jannik Sinner ha commentato a caldo ai microfoni di Rai Sport l’accesso in finale di Coppa Davis dell’Italia. «Oggi ho perso tanti anni… E’ vero, un 6-3, 6-4 sembra facile ma lo abbiamo conquistato con degli up e down soprattutto nel secondo set. Alla fine non posso che ringraziare i ragazzi, il pubblico, la gente a casa, tutti stiamo andando nella stessa direzione. Adesso dobbiamo festeggiare poco e cercare di recuperare per domani», ha aggiunto il capitano azzurro di Coppa David Filippo Volandri.

Leggi anche