Skip to content

Rapina a Capaccio, Borrelli: «Servono più controlli e leggi severe»

Il deputato: «I banditi sono sempre più agguerriti e feroci, la tragedia è dietro l'angolo»
Rapina a Capaccio, Borrelli: «Servono più controlli e leggi severe»

Lo scorso 12 gennaio è avvenuta una rapina a mano armata ai danni del supermercato “Sole 365” sulla strada statale 18 a Capaccio Paestum. Oggi spunta fuori il video della registrazione dell’assalto armato che il gestore del supermercato ha fatto pervenire al deputato dell’alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli. Nel filmato si vede che fanno irruzione quattro banditi, con il volto travisato da cappelli di lana e sciarpe, ed armati con pistole.

Banditi sempre più feroci

I malviventi hanno portato via il denaro contante da tutte le casse, nonché delle costose bottiglie di liquore e champagne contenute in una teca di vetro. La rapina ha avute ripercussioni anche su una cassiera che, spintonata, è stata medicata dall’equipe dell’ambulanza della Croce Rossa di Piazza Santini, che ha assistito anche un’altra collega che ha accusato un lieve malore per lo spavento. «Sempre più feroci, agguerriti e pericolosi. Mentre lo Stato sembra che stia a guardare come i criminali tentino, quasi riuscendoci, di conquistare il territorio a suon di pistole e terrore. – dichiara Borrelli – Bisogna fare presto, prima che la tragedia, dietro l’angolo, faccia la sua comparsa, prima che cittadini e commercianti cadano nella disperazione più totale. Vogliamo un infoltimento di uomini in divisa e di pattuglie, soprattutto vogliamo controlli e leggi più determinate e scrupolose»

Leggi anche