Skip to content

Alba, i lavoratori brindano ai nuovi servizi

Affidati alla società in house la gestione dei servizi cimiteriali, del verde pubblico e della pulizia e del portierato di tutti gli edifici pubblici cittadini
Alba, i lavoratori brindano ai nuovi servizi

Un brindisi in più per Capodanno. Quello del 2024 e quello d’ogni altro primo gennaio, almeno fino al 2029. A regalare un sorriso in più ai lavoratori di Alba è la decisione adottata dal Consiglio comunale in occasione dell’ultima riunione, quando il parlamentino ha deliberato d’affidare per cinque anni alla società in house la gestione dei servizi cimiteriali, del verde pubblico e della pulizia e del portierato di tutti gli edifici pubblici cittadini. Buone nuove per la manutenzione, ma pure per l’igiene urbana, con il prolungamento del contratto per l’igiene urbana per un altro anno: da un biennio ad un triennio, in attesa delle determinazioni dei sindaci del Sub-ambito distrettuale in materia di gestore unico.

Esultano il segretario generale della Fp Cgil, Antonio Capezzuto, e i delegati provinciali Erasmo Venosi (Igiene urbana) e Alfonso Rianna (Enti locali): «Dopo aver a lungo lottato prima per evitarne la messa in liquidazione, poi per la costruzione di un virtuoso percorso di risanamento economico e finanziario e, infine, con l’input all’espletamento di una selezione pubblica per l’integrazione ed il rafforzamento della pianta organica, questo è l’ultimo importante tassello». I sindacati parlano di «una bella pagina storia», rimarcando che «hanno vinto il nostro grande impegno e la nostra grande professionalità, ma soprattutto i lavoratori e la città» e avvisando: «Ora dovrà essere ancora più deciso il confronto nel Sad per accreditare la società al ruolo che merita, quello di gestore unico».

Leggi anche