Un premio alle donne coraggiose 

Il “Sichelgaita” a tre salernitane eccellenti: Gilda Fiume, Pia Lanciotti e Maria Giovanna Dainotti

Tre le donne che hanno raggiunto ruoli di prestigio nel proprio campo con tenacia e determinazione, insignite ieri sera del Premio internazionale Principessa Sichelgaita giunto alla quattordicesima edizione, organizzato dal Lions Club Salerno Principessa Sichelgaita.
Ieri al Castello Arechi di Salerno sono stati svelati i nomi alla presenza dell’ideatrice dell’evento, Emma Ferrante Milanese, della presidente del Lions Club Angela Coviello Iuorio e del governatore del distretto Lions 108 Ya Paolo Gattola. Il soprano Gilda Fiume, l’attrice di teatro Pia Lanciotti e l’astrofisica Maria Giovanna Dainotti sono le tre salernitane a cui sono state consegnate la medaglie del presidente della Camera dei deputati, una del presidente del Senato euna del presidente della Repubblica. «La manifestazione rappresenta l’occasione per far conoscere al grande pubblico le eccellenze femminili che danno lustro alla salernitanità – ha sottolineato la presidente Lions Club Principessa Sichelgaita, Angela Coviello Iuorio – donne pluripremiate nel mondo ma, talvolta, poco valorizzate nella loro terra di origine». Una targa anche alla ceramista Ida Mainenti: «Ogni anno intendiamo promuovere e divulgare le eccellenze al femminile anche nelle arti locali –ha spiegato l’anima del premio, Emma Ferrante Milanese – e quest’anno abbiamo pensato a Ida Mainenti che insegna discipline pittoriche al liceo artistico Sabatini di Salerno e la sua cifra stilistica che caratterizza le sue creazioni è la realizzazione di opere sospese fra il reale e il fantastico. Nei suoi pannelli sembra narrare gioiose fiabe a lieto fine e inaspettati racconti e statiche visioni di un mondo irrealizzato dove il ruolo principale è svolto dal colore». Un messaggio è arrivato dall’onorevole Mara Carfagna, vice presidente della Camera dei deputati, assente a causa dei lavori alla Camera in programma questa mattina, ma che ha voluto ricordare il valore del «prestigioso premio che è cresciuto negli anni, annoverando prestigiose presenze». «Trovo commovente – ha evidenziato – la tenacia, la passione la determinazione con cui tante donne salernitane hanno inseguito i loro sogni raggiungendo risultati che onorano il nostro territorio». Gilda Fiume è nata a Sarno, è un soprano diplomata al Conservatorio Martucci di Salerno. Ha cantato al teatro San Carlo di Napoli, al Regio di Parma, al Teatro comunale Luciano Pavarotti di Modena e al Teatro Lirico di Cagliari. Una delle sue prossime performance si terrà a Seul.
Pia Lanciotti è un’attrice di teatro che si è formata nella scuola del Piccolo teatro di Milano diretto da Giorgio Strehler. E’ salita su palchi teatrali di Tokyo, Buenos Aires, Pechino, San Francisco e Parigi. E’ stata diretta da Luca Ronconi e ha lavorato con grandi registi stranieri quali Peter Stein. Per il piccolo schermo ha recitato nel Miracolo di Niccolò Ammaniti, in Montalbano; al cinema ha esordito con l’Estate d’inverno e ha vinto due premi come migliore attrice protagonista al Festival del Cinema indipendente di Parigi. Maria Giovanna Dainotti è un astrofisica che si divide tra le università di Cracovia e Stanford. Si è imposta per i suoi studi sui lampi di luce gigante, i raggi gamma, ed è ricercatrice dell’Istituto nazionale di astrofisica con borsa Marie Curie presso la Stanford University. E’ considerata una delle scienziate più famose e più brave del mondo.
Infine, la targa in memoria di una eccellenza femminile scomparsa all’età di 51 anni, la pittrice Olga Napoli. I suoi dipinti sono conservati non solo nel palazzo storico della camera di commercio ma anche nella pinacoteca provinciale di Salerno e nella galleria d’arte moderna di Genova.
Elvira Cuciniello
©RIPRODUZIONE RISERVATA