IL RICONOSCIMENTO

Progetto We are europeans challenge, primato nazionale per l'istituto Mattei-Fortunato di Eboli

Gli studenti della sede distaccata di Bellizzi si sono confrontati con gli alunni di Francia, Turchia, Polonia, Grecia e Lituania

Dopo aver raccolto riconoscimenti a raffica per la produzione vitivinicola dell’istituto tecnico Agrario che ha trionfato al “Vinitaly” ed al “Concorso Nazionale Bacco e Minerva” il Mattei-Fortunato di Eboli, a soli pochi mesi di distanza, torna a far parlare di sé. Questa volta a rappresentare l’eccellenza metodologica è un’altra delle quattro sedi guidate dalla dirigente scolastica, la professoressa Laura Maria Cestaro, quella distaccata sul territorio comunale di Bellizzi a indirizzo aeronautico. Il progetto E-twinning “We are europeans challenge”, che si è materializzato grazie all’entusiasmo ed alle elevate competenze della docente Maria Ripa, ha ottenuto il primato nazionale di qualità dopo essere stato valutato da severissime commissioni che ne hanno lodato  gli alti livelli di innovazione pedagogica e tecnologica. Supervisionato dalla Comunità Europea, il percorso ha coinvolto ben sei stati: Francia, Turchia, Polonia, Grecia, Lituania ed Italia che hanno prodotto, lavorando in coppia, otto riviste in lingua inglese pubblicate on-line. Le squadre si sono confrontate su varie tematiche spaziando dalle tradizioni nazionali allo sport, dal turismo al cibo ed ai loro hobby, condividendo materiali attraverso le applicazioni di internet ed i tool didattici. Obiettivo principe dell’esperienza è stato rinforzare il senso di appartenenza alla comunità dei cittadini europei e scoprire ciò che rende unico il proprio paese.

La preside Cestaro esprime tutta la sua soddisfazione per l’eccellente risultato raggiunto: “Il gemellaggio elettronico, meglio detto e-twinning”, dice, “va decodificato oltre il suo valore specifico di percorso educativo e culturale utile allo sviluppo della cittadinanza europea. Esso centra, ancor più, l’obiettivo più ampio di valorizzare la potenzialità imprenditoriale dei nostri alunni, la loro capacità di cogliere con prontezza le opportunità positive offerte dal nostro già ricco territorio che cresce delocalizzandosi, e, da quello ancor più vasto, della Comunità Europea. L’augurio, alla viglia del primo giorno di scuola della talentuosa Istituzione, è quello di un anno scolastico altrettanto proficuo e costellato di successi”.