Positano torna ad ospitare Carolina di Monaco 

La regina ha voluto visitare l’isola de “Li Galli” dopo aver trascorso qualche giorno di relax a Capri

La normalità passa anche per la regalità. Dopo dieci anni ritorna a Positano, seppur “solo” in barca, la regina per eccellenza, Carolina di Monaco, che si trovava per qualche giorno di relax a Capri. Dopo un fine settimana tra la “Piazzetta” più famosa dell’Isola e il suo ristorante preferito, con annesso acquisto di un prezioso manufatto in oro, la regina Carolina, con mascherina e cappello d’ordinanza ha deciso di visitare, dopo tanto tempo, uno dei posti a lei più cari, Positano e l’Isola de Li Galli, dove ha trascorso anni felici in cui i ricordi di sua madre, di suo marito Stefano Casiraghi, di sua figlia Charlotte - visitò Positano 4 anni fa mentre era in attesa del suo pargolo - si sono affollati nella sua mente e, forse, qualche lacrima, mimetizzata dalle gocce del mare, è inevitabilmente scesa sul suo viso. La Divina riparte quindi dalla, “sua” regina, e mai spot è più opportuno per un’estate che in Costiera Amalfitana si aspetta da ormai due anni. Tanti e mai dimenticati gli ospiti illustri che hanno fatto tappa per qualche giorno di relax in Costiera Amalfitana.
A Positano passeggiarono infatti Pablo Picasso e Luigi Pirandello, Roberto Rossellini, Vittorio De Sica ed Elizabeth Taylor. Rudolph Nureyev acquistò gli scogli Li Galli, innanzi a Positano, facendo della villa del coreografo Leonida Massine il proprio rifugio. Nel golfo di Furore, aveva casa l’attrice Anna Magnani. Goethe descrisse incantato la Costiera, Giovanni Boccaccio invece la immortalò nel Decamerone, Richard Wagner ed Edvard Grieg composero il Parsifal e il Peer Gynt a Ravello, dove soggiornarono anche Greta Garbo, Henrik Ibsen, Joan Mirò, William Turner, Edward M. Forster, Virginia Wolf, David Herbert Lawrence, Graham Greene, Andrè Gide, Gore Vidal, Arturo Toscanini, Leonard Bernstein e Mstislav Rostropovich. C’è poi la spiaggia di Conca dei Marini, amata dai Kennedy, Aristotele Onassis, Sofia Loren, Gianni Agnelli e appunto Carolina di Monaco. La Divina riparte da qui e mai come oggi è una regale ripartenza.
Antonio Di Giovanni
©RIPRODUZIONE RISERVATA