Pontecagnano riscopre i suoi antichi itinerari Ecco “CamminAmina”

Conoscere più da vicino i luoghi dell’archeologia e della natura di Pontecagnano Faiano con l’iniziativa “CamminAmina”. Legambiente, con il supporto del Comune di Pontecagnano Faiano, riesce,...

Conoscere più da vicino i luoghi dell’archeologia e della natura di Pontecagnano Faiano con l’iniziativa “CamminAmina”. Legambiente, con il supporto del Comune di Pontecagnano Faiano, riesce, finalmente, a realizzare un progetto concepito nel 2012. Scoprire il territorio di ieri e di oggi, dai luoghi dove furono rinvenuti i resti custoditi nel Museo Archeologico Nazionale sino alle masserie e ai tratti cittadini attraversati dal fiume Picentino. Il primo appuntamento è per sabato prossimo, 20 giugno, con il solstizio d’estate. Nella giornata più lunga dell’anno si potranno ammirare luoghi conosciuti a pochi. Partenza alle 17 dal Parco eco- archeologico. Il gruppo di visitatori farà tappa al Santuario di Apollo in via Verdi. A seguire, il Sepolcreto dei tumuli in via Raffaello Sanzio, per poi giungere sino al fiume Picentino, al Santuario di Demetra nella frazione Pastini e ritorno al Parco in via Stadio.
«Il progetto è un itinerario permanente di trekking urbano alla scoperta dell’estensione oltre i confini del Parco. Il comune, che ci sostiene in questa iniziativa, ha posizionato dei pannelli archeologici che illustrano le postazioni antiche che si andranno a visitare e le tappe dell’architettura rurale in riferimento alle antiche masserie che persistono nel tracciato urbano scelto per la passeggiata. Testimonianze che potrebbero essere riprodotte con il sistema della digital-art, come avviene nei più importanti musei d’Italia», racconta Carla Del Mese, presidente del circolo cittadino di Legambiente “Occhi Verdi”.
Oltre al percorso “Demetra”, gli interessati potranno scoprire i luoghi proposti in altri tre itinerari. “Amina”, a ridosso del Parco eco-archeologico, “Musée éclaté”, nel cuore della città, e “Oltre gli Etruschi”, una scoperta delle antiche masserie. Tutti gli itinerari saranno riproposti con cadenza mensile. Al progetto collaborano il Museo di Pontecagnano, l’associazione “Paesaggi narranti”, Musée Eclaté, Artéclaté ed il blog “I Volti di Cassandra”. «Con una serie di iniziative vogliamo riportare in città l' amore per le cose che la rendono straordinaria», dichiara il sindaco Giuseppe Lanzara.
Emanuela Anfuso
©RIPRODUZIONE RISERVATA