L'INTERVISTA

Peppe Iodice: «Racconto l’attualità con il sorriso»

Il comico stasera al Teatro Ridotto di Salerno porta in scena lo spettacolo “Compilation”

SALERNO - Peppe Iodice, il comico dei monologhi strepitosi ed esilaranti, ritorna a Salerno dove si esibirà stasera alle ore 21.15 al Teatro “Ridotto” con lo show dal titolo “Compilation” che segna l’inizio di una ripartenza anche per il teatro salernitano dopo la chiusura imposta dalla pandemia da Coronavirus. Improvvisazione, immediatezza, sagacia, umorismo arguto e leggero, sono le caratteristiche dell’artista napoletano, sempre entusiasta di calcare le scene dei teatri salernitani anche per omaggiare il pubblico che per primo ha premiato i suoi esilaranti monologhi e soprattutto il suo innato talento nell’improvvisazione.

Peppe Iodice lei è un riferimento della comicità partenopea e non solo, ritorna adesso a teatro con un nuovo show. Di cosa si tratta?
“Compilation” è un monologo con temi di attualità, alternati a pezzi classici del mio repertorio. Racconterò il mio punto di vista sulla nostra società, soffermandomi sugli ultimi due anni in cui ci ritroviamo costretti a convivere con il Covid.

Teatro e non solo perché da inizio novembre scorso è ritornato anche sul piccolo schermo con il seguitissimo “Peppy night” su Canale 21. Sta vivendo un momento professionale alquanto positivo?
Sicuramente. “Peppy night” poi rappresenta la mia soddisfazione più grande. Me l’hanno proposto subito dopo il secondo lockdown e ho accettato spinto unicamente dal desiderio di uscire di casa e rivedere i miei amici. È successa a mia insaputa, una cosa bellissima, una magia che non succedeva da 20 anni nelle televisioni regionali. Proponiamo nel programma incontri improbabili tra personaggi famosi, come tra De Magistris e Maresca e poi abbiamo da poco ospitato il nuovo sindaco di Napoli. Ci divertiamo, ci confrontiamo e il pubblico ci aspetta e ci apprezza sempre più.

Uno show quindi che le è cucito addosso...
Proprio così, mi è congeniale perché è girato in un teatro, ma arriva anche via streaming a tutti i campani nel mondo, quindi ha un bacino di utenza, davvero strepitoso.

È vero che il suo più grande limite è la pigrizia?
Purtroppo sì, sono pigro da impazzire e l’unica cosa che mi fa superare la pigrizia è l’adrenalina. Una scarica che mi spinge ad andare avanti.

Una stagione all’insegna dei ritorni. Anche quello a “Zelig” dove ha partecipato alla prima puntata record di ascolti della settimana scorsa...
È stato un ritorno a casa, un rincontrarsi con i compagni di classe dopo anni. “Zelig” è il tempio della comicità, io lo definirei il Sanremo dei comici e devo tantissimo a questa trasmissione.

Sta lavorando a qualche nuovo progetto?
Ho voglia di continuare a fare ciò che davvero mi piace, quindi vado avanti su questa strada impegnandomi al massimo per non deludere le aspettative del mio pubblico.

Maria Romana Del Mese