Passannante, una storia attuale

Un caso politico e di cronaca giudiziaria che risale a centoquaranta anni fa: la storia di Giovanni Passannante, l’anarchico di Salvia di Lucania che nel 1879 attentò a Napoli alla vita del re...

Un caso politico e di cronaca giudiziaria che risale a centoquaranta anni fa: la storia di Giovanni Passannante, l’anarchico di Salvia di Lucania che nel 1879 attentò a Napoli alla vita del re Umberto I. Se ne parla oggi a Matera in un convegno presso l’associazione “Arteria”, promosso dal comitato “Pro Salvia”. Interverranno Giuseppe Salvatore (presidente del comitato), Raffaello De Ruggeri (sindaco di Matera), Salvatore Adduce (presidente fondazione Matera 2019), Ferdinando Dello Iacono (autore del libro “Salvia, un paese in esilio”), la docente Lina Argia Passannante, l’attore Ulderico Pesce, lo chef Vitantonio Lombardo e lo scrittore Giuseppe Iaquinta. Tra gli interventi anche quello di Giuseppe Galzerano, autore del corposo volume dedicato a Passannante. Vissuto quasi sempre a Salerno, vendette la sua giacca e con gli otto soldi guadagnati comprò un coltello per colpire il re in nome della “Repubblica universale”. (m.m.)