LUNEDI' IN ALBIS

Pasquetta tra pic-nic sul balcone e gite online

Per il secondo anno consecutivo bisogna rinunciare alla classica scampagnata, però le iniziative sul web non mancano

Sono un lontanissimo ricordo le immagini del traffico a rilento sulle strade del Cilento e della Costiera Amalfitana, le code ai moli di partenza dei traghetti e le biglietterie ferroviarie intasate in attesa del treno per la casa al mare. Così come le parole “esodo”, e “vacanze di Pasqua” appartengono ormai al passato. Nessuna località presa d’assalto, né turisti stranieri che affollano le città di mare. Per gli italiani sarà la seconda Pasquetta a casa. Non solo, ma anche in zona rossa. Il che significa che tra decreti, nuove ordinanze e disposizioni le regole sono ancora più rigide di quelle ordinarie. Un’abitudine ormai radicata.

Anche perché ai tempi del Coronavirus le abitudini degli italiani, costretti in casa, stanno cambiando giorno dopo giorno. Tra ricette e video tutorial, in tanti hanno addirittura imparato a fare in casa uova di cioccolato e le soffici colombe, pur di tenersi impegnati e far fruttare il tempo trascorso tra le mura domestiche. Da Nord a Sud, passando per il centro e per le isole, i cittadini devono adattarsi alla permanenza in casa, anche durante il lunedì di Pasquetta che da sempre è caratterizzato dalla tradizione (e indimenticata) scampagnata con amici e parenti. Non si può organizzare un pic-nic al parco ed è praticamente vietato uscire dalle proprie abitazioni, ma la fantasia anche per il secondo anno non manca. Per chi vive in provincia di Salerno è un vero sacrificio. Anche se la trasferta non sarà al di fuori del perimetro di casa, ciò non toglie che il pic-nic si possa fare ugualmente, da soli, con i familiari, con gli amici coinquilini, via libera alla grigliata artigianale in balcone o in giardino, sul terrazzo, o anche a terra, in salotto o al massimo sul tavolino del divano. Fuori la tovaglia a quadri rossa e i cuscini.

E perché non approfittare della tecnologia e della tranquillità, per un viaggio online? Si tratta di un’iniziativa nuova, un’esperienza che permette di visitare posti mai conosciuti, grazie alle dirette con guide esperte che si trovano anche dall’altra parte del mondo. A idearla un gruppo di cilentani. Una travel community con centinaia di appassionati di viaggi che accompagnano virtualmente i curiosi in decine di località turistiche in tre continenti, da Toledo a Buenos Aires, da Mosca a Barcellona, da New York a Tokyo, e ancora Praga, Tel Aviv, Città del Capo. A ideare Lucus sono stati nove soci, tra Milano e il Cilento, professionisti e imprenditori del settore ricettivo a Milano, di origine cilentana, e del Cilento, che si sono uniti per trovare una nuova strada dopo la crisi turistica dovuta al Covid. Le attività proposta e gli strumenti utilizzati agevolano la partecipazione e stimolare la curiosità collegandosi da qualsiasi dispositivo collegato a internet, anche in compagnia.

Farlo di persona non è ancora possibile, ma le vie del web sono infinite e fra queste c’è anche la possibilità di visitare musei, mostre e assistere a concerti di musica classica dal divano. Sono diverse le attività digitali per una Pasquetta all’insegna dell’arte, dai virtual tour ai palinsesti video su YouTube. L’invito è quello di visitare online i luoghi della cultura. Scorrendo tra i profili social di musei provinciali, archivi e biblioteche si scoprono numerose attività, anche da remoto. Spostandosi virtualmente a Napoli, sui canali social del Museo del Tesoro di San Gennaro, alle 11 di domani Paolo Jorio, fondatore e direttore del sito museale, accompagna alla scoperta di opere donate negli anni dai devoti e delle curiosità del santo di Napoli.

Marianna Vallone