“’O sole mio” cilentano La scuola suona online e il web si commuove

Un omaggio all’Italia con l’esibizione in video di una celebre canzone classica napoletana, “’O Sole Mio”. L’iniziativa, che arriva dalla scuola media ad indirizzo musicale di Torre Orsaia, porta la...

Un omaggio all’Italia con l’esibizione in video di una celebre canzone classica napoletana, “’O Sole Mio”. L’iniziativa, che arriva dalla scuola media ad indirizzo musicale di Torre Orsaia, porta la firma di un docente di flauto traverso di Airola, nel Beneventano, che per rendere piacevoli e vivaci le lezioni di musica a distanza, ha riunito i suoi studenti in un video pubblicato su Youtube che ha emozionato tutti.
La scuola cilentana, diretta dal preside Romualdo Carro, è andata ben oltre il lockdown. Perché la chiusura delle aule ha portato ad un’apertura dei canali online. Così se la risposta della scuola al Coronavirus è stata entusiasta, quella avuta dagli allievi è andata oltre ogni aspettativa. «È un mini progetto partito al principio delle restrizioni che hanno portato noi docenti su nuove strade metodologiche per impartire lezioni a distanza», ha spiegato il docente di musica e ideatore dell’iniziativa, Raffaele Fuccio. «Gli alunni si sono subito entusiasmati nel fare lezioni per poi creare questi piccoli video. Tutto però è il frutto un duro lavoro che ogni giorno affrontiamo. - ha aggiunto il docente che ha anche adattato il brano - Non è stato facile perché c’è una difficoltà oggettiva di far musica a distanza».
L’insegnante ha realizzato dei video musicali collettivi in cui i ragazzi, ognuno dalla propria abitazione, suonando lo strumento, hanno dato vita ad un brano di volta in volta più emozionante. Dall’Inno d’Italia a “’O Sole mio”, la canzone italiana più amata e conosciuta nel mondo. Hanno partecipato al video i 14 alunni di scuola secondaria di primo grado.
«Gli alunni di flauto traverso della scuola media di Torre Orsaia - ha aggiunto il docente - hanno dimostrato un modo alternativo di stare insieme e di fare musica, cercando anche di sensibilizzare, a loro modo, incitando al non arrendersi, a dare conforto e sollievo, suonando. Nel video, infatti, prendendo spunto dal titolo e dal testo del brano, hanno creato una “scena” del periodo che stanno vivendo, raccogliendo la speranza che tutto finirà e che il sole tornerà a dar luce a questo buio momento. Abbiamo pensato di abbinare il video alla raccolta fondi a favore degli ospedali della Campania impegnati nell’emergenza Coronavirus», ha concluso l’insegnante.
Marianna Vallone
©RIPRODUZIONE RISERVATA