IL CONCORSO DI BELLEZZA

Lucy Pecoraro è reginetta “Miss Universe Italia”

La 18enne salernitana guiderà la squadra “Campania-Basilicata” a Roma ma il sogno è quello di arrivare in finale a Tel Aviv

CAMEROTA - Bellezza nella bellezza. Quella delle meraviglie tra mare e cielo del Cilento e quella delle protagoniste del concorso “Miss Universe Italy” che si tiene annualmente in Italia per selezionare le rappresentanti nazionali per il concorso di Miss Universo. È stata la suggestiva cornice del porto turistico di Marina di Camerota a fare da sfondo alla finale regionale Campania e Basilicata di “Miss Universe Italy”. Il concorso, istituito nel 2005, ha visto vincere la scorsa edizione la bellissima Viviana Vizzini di Caltanissetta. È invece Lucy Pecoraro, 18 anni, di Salerno la capitana della squadra della Campania-Basilicata che dal 20 al 26 settembre si trasferirà all’Oly Hotel di Roma dove gareggerà con altre ragazze giunte da ogni regione dello Stivale per concorrere per la fascia di più bella tra le belle.

A Roma le 80 miss provenienti da tutto lo Stivale vivranno un’esperienza particolare: saranno immerse in un vero reality dove saranno monitorate 24 ore al giorno dalle telecamere che immortaleranno le loro giornate fino alla finalissima che si terrà domenica 26 settembre alle Fiere di Roma. Durante la serata finale sarà scelta la rappresentante dell’Italia alla finale di Tel Aviv in Israele. La serata a Marina di Camerota, che ha visto trionfare Lucy Pecoraro, è stata organizzata nei dettagli dal responsabile regionale Lino Miraldi ed è stata condotta da Claudia Torchia, che è stata “Miss Universe Basilicata 2020”. Molto apprezzata la performance delle “Zia e nipoti”, tre ballerine di Padula che durante il lockdown su Instagram e Tik Tok hanno raccolto un milione di follower coi loro balletti. La serata però si è aperta con una coreografia in cui vevivano mostrate le bandiere del mondo. Al centro campeggiava quella della “Pace” a vent’anni dall’attentato delle Torri Gemelle di New York e per sensibilizzare sull’attuale condizione delle donne afghane. Ma se Lucy Pecoraro sarà la capitana della squadra Campania-Basilicata a Roma, con lei in squadra ci saranno anche: Zoe Licia Coccia 21 di Agropoli; Chiara Di Domenico 19 anni di Sala Consilina, nei giorni scorsi proclamata Miss Cilento, Vallo di Diano, Alburni; Sefora Pinto 20 anni di Pisticci; Angelica Morgillo 18 anni di Teggiano; Francesca Manzo 18 anni di Brienza. Tra le giovani la bellissima Deborah Capece, 16 anni, di Tito Scalo ha invece ricevuto la fascia “Miss Academy”.

La serata, promossa dall’amministrazione comunale di Camerota, e dall’assessore al Turismo, Teresa Esposito, è stata un successo. Numerosi gli applausi delle oltre mille persone che hanno approvato le scelte di un’attenta e qualificata giuria presieduta dal direttore nazionale del Concorso Marco Ciriaci. Lo scorso anno tra le 40 finaliste che hanno partecipato al reality “Miss Universe Italy 2020” andato in onda su Mediaset La5 c’era anche la cilentana Vincenza Botti, 25enne di Vallo della Lucania, già tra le tre finaliste nel 2015 di “Miss Italia”. E chissà che quest’anno non possa essere proprio la salernitana Pecoraro a portare alto il vessillo tricolore nella finale di “Miss Universe” che è il secondo evento più importante sul pianeta dopo i Mondiali di calcio per seguito di spettatori televisivi.

Marianna Vallone