ARTE CONTEMPORANEA

Il “mare nostrum” immaginato da settanta artisti ad Amalfi

Agli Antichi Arsenali una collettiva indaga sulle suggestioni che arrivano dal passato

Fino a domenica prossima, agli Arsenali di Amalfi, con la collettiva di arte contemporanea “Mare Nostrum – Suggestioni dall’inconscio” vanno in scena il mare e le sue suggestioni. Nel corso della mostra - organizzata dall’associazione culturale ArtetrA – Art Associates, presieduta da Veronica Nicoli , in collaborazione con la Prince Group, presieduta da Armando Principe e con il patrocinio del Comune di Amalfi - esporranno oltre 70 artisti che, con le loro opere, offriranno uno spunto di riflessione sul mare e sulle sue suggestioni. Alcuni degli artisti partecipanti sono i vincitori del progetto “Full Art Immersion”, mentre altri esporranno nella sezione “Digital Exhibition”. La cerimonia di inaugurazione si terrà oggi alle 19. Interverranno i curatori ed organizzatori Veronica Nicoli ed Armando Principe, l’assessore alla Cultura del Comune di Amalfi Enza Cobalto ed il critico d’arte Luca Cantore D’Amore . «Il mare è il luogo dove si raccoglie l’energia del mondo – ha spiegato Veronica Nicoli – E’ per il suo profondo significato, ma anche per le contraddizioni che in esso si celano, che abbiamo deciso di denominare “Mare Nostrum” la collettiva d’arte contemporanea ». L’organizzatrice dell’esposizione ha aggiunto: «Lo spunto viene dal passato, ma l’interpretazione è moderna. “Mare Nostrum” era, infatti, la locuzione latina con la quale i Romani chiamavano il Mar Mediterraneo. Ma “Mare Nostrum”, oggi, indica le suggestioni del mondo interiore e le nostre emozioni più profonde. Alla bellezza dell’arte, dunque, e all’abilità degli artisti il compito di raffigurare le tante declinazioni del mare che saranno esposte in un luogo magico, simbolo della potenza dell’Antica Repubblica Marinara e dell’intraprendenza degli uomini che osano sfidare il mare traendone ispirazione e ricchezza». Stasera la mostra chiuderà alle ore 21. Domani e domenica la collettiva sarà visitabile dalle 10 alle 14 e dalle 16 alle 21. La consegna dei cataloghi e degli attestati agli artisti avverrà nel corso dei giorni dell’esposizione. Domani alle ore 21, negli Arsenali, si potrà assistere al musical “Amalfi 839 A.D”, giunto ormai alla sua settima edizione. Lo spettacolo racconta della nascita della potente Repubblica marinara di Amalfi e della liberazione della popolazione dal dominio del sanguinario principe longobardo Principe Sicardo. (re.spe.)