I “Concerti d’Estate” di Villa Guariglia diventano itineranti 

Anche incontri d’autore a Minori, Cetara, Baronissi e Aquara  Oggi il via a Fratte con il clarinettista Giovanni Falzarano

Intrecciare la voce degli strumenti a quella dell’uomo, un’unica voce che prende vita nell’arte e che si fa storia. È il filo rosso che tradizionalmente unisce gli eventi in cartellone per i “Concerti d’Estate di Villa Guariglia”, sin dalla prima edizione. E riemerge anche quest’anno nei tredici appuntamenti che si terranno da oggi al 7 agosto tra Salerno (Area Archeologica di Fratte), Aquara, Baronissi, Cetara, Minori e per la prima volta anche in provincia di Avellino e precisamente a Morra De Sanctis. Confermata anche la formula con gli itinerari musicali, gli incontri d’autore ed i percorsi enoculturali.
Quest’edizione porta in calce tre dediche a persone che hanno creduto nell’arte e ad essa hanno dedicato la loro vita e la loro opera: il Maestro Giovanni De Falco, Emidio Cecchini e Tatiana Kirieva. Il concerto inaugurale di oggi, con ingresso gratuito), è previsto alle ore 21, nell’Area Archeologica di Fratte e sarà un omaggio al clarinettista e didatta Giovanni De Falco, scomparso lo scorso febbraio. Il suo collega e amico Gaetano Falzarano, insieme al Quartetto d’archi dell’Orchestra Filarmonica di Benevento, avrà il compito di evocare Mozart, compositore d’elezione nel repertorio del Maestro De Falco, con il misterioso Stadler Quartett. Doppio appuntamento domani (ingresso gratuito); alle ore 20 il Preludio Noir con l’Associazione Amici della Fondazione Menna che presenterà l’ultimo libro di Piera Carlomagno “Una favolosa estate di morte” edito da Rizzoli con il reading dell’autrice e le note musicali del Maestro Domenico Andria. L’evento si svolgerà negli spazi della Fondazione Menna. A seguire, alle ore 21, nell’Area Archeologica di Fratte, il concerto della St. Benedict’s School Youth Big Band, Choir and Percussion Ensemble, diretta da Christopher Eastwood. La formazione, che arriva direttamente da Londra, riceverà il premio alla memoria “Emidio Cecchini”. Un riconoscimento, che è occasione per ricordare il compianto presidente di Acli Arte e Spettacolo, scomparso prematuramente. I giovani strumentisti bisseranno il concerto l’11 luglio (ingresso gratuito) nella cornice del Porto di Cetara e il 12 luglio nella piazza di Aquara (ingresso gratuito).
Giro dei cinque continenti, martedì 16 luglio (ingresso gratuito), nell’Area Archeologica di Fratte. “I sensi di Ricciardi” è il titolo scelto per la serata di mercoledì 17 luglio: l’evento a cura di Brunella Caputo, Sabrina Prisco e del Conservatorio di Musica “Giuseppe Martucci” di Salerno accenderà i riflettori su Maurizio de Giovanni ed il sassofonista Marco Zurzolo ed avrà il suo completamento con la performance dell’artista Marco Vecchio. Tre giornate tra i diversi volti del jazz dal 18 al 20 luglio nell’area Archeologica di Fratte. Il 7 agosto nel Parco del Ciliegio di Baronissi, invece, in programma il concerto dei Camera Soul.