Diodato parte alla conquista dell’Eurovision 

Il vincitore di Sanremo, originario di Salerno, stasera proverà a trionfare con “Fai Rumore” registrata nell’Arena di Verona

È arrivato il momento di accendere la musica, e di portare questa luce in tutta Europa, che oggi più che mai si unirà in una serata che si preannuncia di festa e sorrisi. A portare nel cielo europeo la luce per l’Italia ci penserà Diodato, il cantautore che a febbraio ha trionfato al Festival di Sanremo e nelle scorse settimane ai David di Donatello. “Eurovision: Europe Shine a Light” è l’evento speciale che si terrà questa sera su Rai 1 a partire dalle ore 20:35. Un evento senza precedenti, che prenderà il posto quest’anno dell’Eurovision Song Contest, la grande festa in musica che si tiene ogni anno e che unisce l’Europa - e l’Australia - in una gara di canzoni che ha come intento quello di unire milioni di persone grazie alla musica: l’Eurovision è infatti lo show non sportivo più seguito al mondo, con centinaia di milioni di telespettatori ogni anno sparsi per il mondo, dall’Europa fino agli Stati Uniti e la Cina. Il nostro rappresentante quest’anno avrebbe dovuto essere Diodato, che con la sua “Fai rumore” avrebbe provato a conquistare il terzo titolo per l’Italia al contest. Così non sarà, a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19, ma l’artista avrà comunque il suo meritato posto al sole in occasione di “Europe Shine a Light”. L’evento di questa sera celebrerà i quarantuno artisti - e i rispettivi paesi - che avrebbero dovuto partecipare all’edizione 2020 dell’Eurovision Song Contest. Ognuno di loro avrà a disposizione venti secondi di presentazione in video, un videomessaggio di saluti, sempre della durata di venti secondi, e trenta secondi del proprio brano con cui avrebbero dovuto gareggiare, eseguito dal vivo. L’esibizione che andrà in onda questa sera di Diodato sarà molto speciale, perché eseguita all’interno di un’Arena di Verona vuota, illuminata esclusivamente dal tricolore italiano. Le immagini diffuse dalla Rai sui propri canali social tolgono il fiato, ed emozionano tanto. Di certo questa sera anche il resto d’Europa e del mondo si emozionerà sulle note di una “Fai rumore” eseguita magistralmente, come sempre d’altronde, da Diodato. Sulle emozioni provate nel corso dell’esibizione registrata nella storica e prestigiosa cornice è intervenuto lo stesso Diodato nella conferenza stampa di presentazione di “Europe Shine a Light” con il vice direttore di Rai 1 Claudio Fasulo, Amadeus, il neo Capo Delegazione dell’Italia all’Eurovision Simona Martorelli e il supervisore esecutivo dell’Eurovision Jon Ola Sand: «Cantare “Fai Rumore” da solo, all’interno di un tempio della musica mondiale come l’Arena di Verona, e avermi dato la possibilità di riaccendere le luci su questo luogo, è veramente motivo di grande orgoglio. È stata un’emozione fortissima sentir risuonare la mia voce all’interno di un luogo magico come quello. Tornare indietro con un bagaglio culturale millenario è impressionante. Ho avuto la sensazione di vivere in un tempo sospeso. Sono sicuro che tutto questo vi arriverà anche dalle immagini che vedrete». Nel corso dello show di stasera si parlerà anche dell'emergenza che ha fermato l'Eurovision, dopo sessantaquattro edizioni consecutive, e il mondo intero, ma la protagonista sarà esclusivamente la musica. Presenzieranno anche ex rappresentanti italiani, come Mahmoos, Francesca Michielin, Il Volo, Francesco Gabbati, Ermal Meta e Fabrizio Moro, più altri artisti che hanno fatto la storia del Festival. I quarantuno artisti dell’edizione 2020 “accenderanno la musica” anche in un'esibizione corale di “Love shine a light”, la canzone vincitrice dell’Eurovision 1997 per il Regno Unito che dà anche nome all’evento.
Andrea Picariello
©RIPRODUZIONE RISERVATA