Chiara diventa “reginetta” di Tramonti 

La Savino fra le prime 40 a Miss Italia. Vince la “ripescata” Carolina Stramare

Non ha conquistato la corona di regina d'Italia ma la "sua" Costiera Amalfitana l'ha eletta la "più bella del reame". Nella Costa Diva in tanti venerdì sera hanno fatto il tifo per Chiara Savino, la ventenne originaria di Tramonti e residente ad Alessandria che ha ottenuto l'accesso alle fasi finali di Miss Italia, il più importante concorso di bellezze del Belpaese che si è tenuto - come accade da diversi anni - a Jesolo e non più nella storica sede di Salsomaggiore Terme in occasione della sua ottantesima edizione. Da Tramonti - centro dove risiede la famiglia del padre - la voce della sua partecipazione a Miss Italia si è immediatamente diffusa da Positano a Vietri e in tanti hanno fatto il tifo per lei, sostenendola anche al televoto. Alla fine, però, è arrivata l'eliminazione con la vittoria di Carolina Stramare, 20enne di Vigevano, che si è imposta sulla siciliana Serena Petralia e sulla padovana Svemi Fernando. Carolina ha vinto "in rimonta": eliminata in un primo momento dal televoto è stata poi ripescata dalla giuria presieduta da Gina Lollobrigida, ripercorrendo così lo stesso percorso fatto nel 2018 da Miriam Leone, ora stella del cinema italiano.
Per Chiara Savino, però, nessuna delusione. E soltanto tanti ringraziamenti ai suoi fans che l'hanno sostenuta sin dal primo momento. «Faccio un ringraziamento a tutte le persone che in questi giorni hanno condiviso le mie foto, cercando di sostenermi fino all’ultimo in questo percorso. Siete gentilissimi, grazie ancora», il messaggio social.
©RIPRODUZIONE RISERVATA