L'EVENTO

Castellabate, arriva la sacra effige di San Pantaleone

Nell’ambito del triennio di preparazione al 40esimo anniversario della proclamazione di San Costabile

CASTELLABATE - La sacra effigie di San Pantaleone, patrono della Diocesi di Vallo della Lucania, sarà a Castellabate, dal 16 al 18 febbraio, in occasione dei festeggiamenti in onore di San Costabile Gentilcore, patrono del paese di Benvenuti al Sud e copatrono della Diocesi vallese. L’iniziativa è stata fortemente voluta dalla Comunità Parrocchiale di Castellabate, con in testa i parroci don Roberto Guida e don Pasquale Gargione, nell’ambito del triennio di preparazione al 40esimo anniversario della proclamazione di San Costabile a copatrono della Diocesi di Vallo della Lucania. A coordinare il programma, che prevede l’arrivo di San Pantaleone a Castellabate il 16 febbraio, è Enrico Nicoletta, che riveste anche il ruolo di responsabile dell’Ufficio Turismo del Comune di Castellabate. Nel 2014, invece, fu San Costabile a raggiungere Vallo della Lucania per i festeggiamenti di San Pantaleone, patrono della Diocesi nonché della città di Vallo della Lucania.

Ecco il programma completo: 16 Febbraio ore 9:30 prelievo e preparazione della statua del Santo Patrono; ore 15:00 partenza per S. Maria di Castellabate; ore 16:00 accoglienza in Piazza Matarazzo e processione fino a Piazza Lucia, saluti del sindaco Costabile Spinelli e partenza per Castellabate; ore 17:00 arrivo a Belvedere e processione verso la Basilica Pontificia Minore S. Maria de Giulia. 17 Febbraio ore 17:00 rosario e Santa Messa celebrata dal parroco Don Aniello Scavarelli, processione al ternine. 18 Febbraio ore 16:30 dopo la Santa Messa, saluto a San Pantaleone nell’atrio del Castello dell’Abate ore 19:00 arrivo di San Pantaleone in Piazza Vittorio Emanuele e processione fino in cattedrale.