“Bella Sempre” a quota 30mila: «Ci siamo»

Quasi fatta per l’arrivo del casco refrigerante al “Ruggi” di Salerno, frutto di una grande raccolta fondi promossa dalla giovane salernitana Teresa Giordano, con il progetto “Dixhuit - Bella sempre”,...

Quasi fatta per l’arrivo del casco refrigerante al “Ruggi” di Salerno, frutto di una grande raccolta fondi promossa dalla giovane salernitana Teresa Giordano, con il progetto “Dixhuit - Bella sempre”, ideato per dare sostegno alle donne durante la chemioterapia, e che ha visto la collaborazione di tante associazioni e commercianti. Nonostante la pandemia, come fa sapere la giovane salernitana, sopravvissuta alla dura lotta contro il cancro, è stato possibile raccogliere i tanto attesi trenta mila euro, necessari per installare la macchina nel presidio guidato dalla dottoressa Clementina Savastano. «Stiamo aspettando, a causa delle tante carte e della burocrazia italiana, di ultimare il tutto. Paxman ci ha concesso di installare la macchina, che contiene due caschi, e quindi aiutare due donne che possono effettuare chemioterapia», fa sapere l’autrice del libro “Storia di una rinascita”. Intanto le pinkbox, salvadanai rosa utilizzati per raccogliere i fondi, resteranno in circolazione. L’obiettivo è racimolare una somma di denaro sufficiente per portare anche altre cuffie al servizio delle richiedenti, come quella utilizzata dalla salernitana, per limitare la perdita di capelli durante la fase di chemioterapia: «Se Salerno riuscisse ad ottenere questa macchina grazie a questo progetto sarebbe un traguardo enorme», conclude Teresa Giordano. (a.p.)