LA SCOMPARSA

Addio a Cecil Taylor, pianista pioniere del free jazz

Il musicista aveva 89 anni ed è stato spesso associato all'avanguardia musicale

NEW YORK - Cecil Taylor è morto giovedì a 89 anni nella sua casa di Brooklyn a New York. Uno dei più importanti pianisti jazz del Novecento e tra i precursori del genere del free jazz, era nato nel 1929, e a partire dagli anni Cinquanta diventò famoso per il suo stile originale e mai visto, ritmi complessi e melodie dissonanti, pianoforte come strumento a percussione, attraverso dei colpi ritmici sulla tastiera e sulla struttura. Dopo l'esordio nel 1953, Taylor ha vantato una carriera fitta di collaborazioni con altri grandi del jazz, tra Steve Lacy, Archie Shepp e l'italiano Enrico Rava. Per via del suo stile unico, Taylor è stato spesso associato all'avanguardia musicale, su cui ebbe grande influenza. Taylor ha registrato dischi anche da solo e si è interessato attivamente anche alla musica per la danza e alla declamazione poetica. Miles Davis disse di lui che non "sapeva suonare" il pianoforte.