José Ortega

LA MOSTRA

A Sapri il vernissage su José Ortega

S’inaugura l’esposizione dedicata al grande pittore spagnolo

Prosegue l’opera di valorizzazione del grande lascito, non solo artistico ma soprattutto umano e sociale, di José Ortega anche al di fuori di Bosco, suo rifugio dell’anima e fonte di vita e di ispirazione pittorica dal 1980 fino a poco prima della sua morte, avvenuta a Parigi lì dove iniziò il suo esilio dalla dittatura franchista. Sarà l’auditorium Giuseppe Cesarino di Sapri ad ospitare, da lunedì al 20 gennaio, la mostra intitolata “La realtà come rappresentazione e come interpretazione: la pittura civile di Josè Garcia Ortega”, dedicata al “pintòr della mancha”, massimo esponente del realismo sociale della Guerra civile spagnola. L’esposizione, ad ingresso gratuito, potrà essere visitata lunedì, martedì, mercoledì e giovedì dalle 10 alle 12:30, mentre il venerdì, sabato e domenica le porte saranno aperte dalle 17 alle 20. Il vernissage della mostra, curata dal coordinatore del polo museale di San Giovanni a Piro Franco Maldonato ed organizzata con il patrocinio morale di Provincia di Salerno, Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Comuni di Sapri e San Giovanni a Piro in collaborazione di Cicas Turismo e dell’Associazione Oltre Pisacane, è in programma stamani alle 10:30 sempre all’interno dell’auditorium comunale di via Flavio Gioia. Protagonista della mostra l’intera suite dei “Segadores”, vale a dire i mietitori all’epoca del primo latifondismo in Spagna negli anni’30 durante la presa del potere da parte del “caudillo” Francisco Franco . Si tratta di venti incisioni su pietra litografica realizzate nel 1969 ed ispirate dalle sofferenze dei lavoratori della terra. Una ricerca storico-politico ed antropologica che diventa un’opera-denuncia, proseguita nel periodo dell’esilio dal “franchismo” raccontando la realtà che il pittore spagnolo ha vissuto prima a Matera e poi, per oltre un decennio, a Bosco di San Giovanni a Piro. Oltre ai segadores, nell’auditorium saprese verranno esposte anche una decina di altre opere di Ortega, appartenenti a collezioni private, che raffigurano momenti di vita artistica del pintòr.

Vito Sansone

©RIPRODUZIONE RISERVATA