Skip to content

“Noos – L’avventura della conoscenza” al Museo Egizio

Spazio anche a importanti novità per chi soffre di malattie genetiche
“Noos – L’avventura della conoscenza” al Museo Egizio

È la visita di Alberto Angela al Museo Egizio di Torino – che quest’anno festeggia i duecento anni dalla sua fondazione – ad aprire il nuovo appuntamento con “Noos – L’avventura della conoscenza“, la serie scientifica di Rai Cultura dedicata alla divulgazione scientifica e ai diversi campi della conoscenza, in onda giovedì 4 luglio alle 21.25 su Rai 1. Si andrà alla scoperta dei segreti custoditi nella più importante collezione di tesori al di fuori dell’Egitto, a cominciare dalle mummie e dagli splendidi sarcofagi che le hanno custodite per millenni. Il direttore Christian Greco illustrerà tutte le imminenti novità che il museo sta preparando per festeggiare il suo importante anniversario.
Alberto Angela parlerà poi di dinosauri insieme al giovane paleontologo Alessandro Chiarenza, che da questa puntata si aggiunge alla squadra di “Noos”. Discuteranno non solo delle ultime scoperte sui loro fossili, ma anche di alcuni dettagli sorprendenti sull’aspetto dei dinosauri, assai diversi da quelli visti nei film.

Spazio anche a importanti novità per chi soffre di malattie genetiche come la talassemia e l’anemia falciforme. Nel servizio girato all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, il professor Franco Locatelli illustrerà una sperimentazione rivoluzionaria e molto promettente in grado di correggere il genoma delle cellule malate.

E ancora, obiettivo su importanti novità dal mondo della ricerca. Tra queste, una nuova strategia che alcuni ricercatori stanno studiando per salvare Venezia dall’innalzamento del livello mare; un enigma storico rimasto irrisolto per secoli e che riguarda la celebre Torre di Pisa; una nuova tecnica, messa a punto nei laboratori italiani dell’Enea, per contenere la zanzara tigre, senza usare insetticidi e senza ricorrere a radiazioni o modifiche genetiche degli insetti.

Tra gli ospiti di Alberto Angela, ci saranno l’astronauta Samantha Cristoforetti, con le anticipazioni sul ritorno dell’uomo sulla Luna, e il direttore del Parco archeologico di Pompei Gabriel Zuchtriegel che parlerà del sesso ai tempi dell’Impero Romano. L’attrice e regista Paola Cortellesi darà la voce al personaggio di animazione che racconta la storia dell’alfabeto italiano.

Leggi anche