Skip to content

“Borghi e leggende”, la Fisciano da scoprire

Presentata l'iniziativa che punta a far conoscere il territorio: focus sulla Dieta Mediterranea ed eventi dedicati a giovani e adulti
“Borghi e leggende”, la Fisciano da scoprire

Il progetto “Notti tra Borghi e Leggende“, finanziato dal POC Campania 2014-2020, è un’iniziativa di rigenerazione urbana, incentrata sul turismo e sulla cultura, proponendosi di creare percorsi turistici di tipo culturale, naturalistico ed enogastronomico. Il Comune di Fisciano, quale capofila insieme ai comuni di Baronissi, Siano, Calvanico, Pellezzano e Mercato San Severino, ha l’obiettivo di promuovere e valorizzare i territori della Valle dell’Irno, mirando, grazie a questo progetto, ad incrementare l’offerta turistica nella provincia di Salerno.

I tesori

Ogni paese, infatti, custodisce tesori artistici e architettonici di grande pregio, spesso poco conosciuti e “Notti tra Borghi e Leggende” si propone proprio di esaltarne le tradizioni e valorizzarne il territorio, coinvolgendo la comunità locale, le imprese e il territorio stesso. L’iniziativa vuole risvegliare il senso di appartenenza della comunità della Valle dell’Irno, attraverso un percorso esperienziale che celebra la cultura e il territorio, grazie a talk tematici ed eventi mirati, esperti del settore esalteranno le peculiarità dei prodotti artigianali ed enogastronomici locali, con riferimenti storici, scientifici ed imprenditoriali. L’iniziativa offrirà un’esperienza culturale, consentendo ai partecipanti di immergersi nelle tradizioni dei borghi locali, accompagnati da musica e rappresentazioni artistiche.

Il convegno

Il progetto, inserito nella programmazione regionale “Campania Divina” e cofinanziato dall’Agenzia Regionale del Turismo e dai comuni aderenti, prevede due eventi importanti per la città di Fisciano il 28 e 31 maggio. Il giorno 28 maggio, alle ore 18, presso l’aula consiliare “Gaetano Sessa” si terrà il convegno dal titolo “La Dieta Mediterranea: usi e costumi tradizionali delle popolazioni locali“, momento di
studio e riflessione sull’attualità della dieta mediterranea. Interverranno, dopo i saluti istituzionali del sindaco, dott. Vincenzo Sessa e dell’Assessore alla Cultura Maria Grazia Farina, Francesco Monaco, psichiatra del Dipartimento Salute Mentale ASL Salerno, Valerio
Calabrese
, direttore Museo Vivente della Dieta Mediterranea, Vito Amato, responsabile Eventi Nazionale Italiana Cuochi, Carminia Marina Ingenito, ricercatrice Fondazione Ebris. A seguire, ci sarà una degustazione di prodotti tipici e locali.

Musica e spettacoli

Il giorno 31 maggio, invece, nella frazione Penta, una giornata ricca di eventi e appuntamenti finalizzati alla promozione del turismo del territorio: in piazza Rocco Galdieri, per i più piccoli, a partire dalle 18.00, animazione per i più piccoli, con giochi e mascotte, in collaborazione con l’associazione 84zero84. Dalle 21, sempre a Penta, presso il parco GiovanardiParty ’80 e ‘90”, con DJ Peppe Impemba e Thiago Speaker, mentre in piazza Vittorio Emanuele, cabaret con Alessandro Bolide (da Made in Sud) e Live Music “Da Lucio a Lucio”, tributo a Lucio Dalla e a Lucio Battisti. Il tutto in una serata in cui l’assessore alle Politiche Sociali, Teresa D’Auria, ha pensato di coinvolgere le realtà cittadine nel settore turistico, food e associativo. La serata sarà realizzata anche grazie al contributo dell’Associazione CONGEAV Guardie Ambientali.

Il sindaco Sessa

Stamattina presentiamo gli eventi di questo finanziamento più ampio che coinvolge – dichiara il sindaco di Fisciano Vincenzo Sessa – tutti i comuni della Valle dell’Irno. Un POC per la valorizzazione dei prodotti enogastronomici e per i borghi antichi del nostro territorio. Fisciano è il comune capofila e ringraziamo la Regione Campania per averci dato questa opportunità grazie al quale possiamo valorizzare sempre di più i nostri territori. Ringrazio anche tutte le associazioni e tutti coloro che hanno collaborato affinché questa manifestazione potesse svolgersi non solo sul nostro territorio ma in tutta la Valle dell’Irno.

Con gli altri comuni della Valle dell’Irno, abbiamo immaginato – dichiara Teresa D’Auria, Assessore del Comune di Fisciano con la delega agli eventi – che questo progetto potesse far conoscere la Valle e soprattutto i suoi borghi e le sue ricchezze anche all’esterno. Noi, come Comune di Fisciano, abbiamo pensato di farlo nella frazione di Penta, che rappresenta un bellissimo borgo. L’evento si terrà il 31 maggio ed è indirizzato a tutti”.

Il direttore artistico Brancaccio

Siamo alla finale di uno degli eventi che più rappresenta il progetto POC – ha enunciato il Direttore Artistico Giovanni Brancaccio, proprio perché il Comune di Fisciano merita il clou attraverso questo progetto ed evento trasversale. Trasversale perché abbiamo creato questi tre eventi in un pomeriggio per coinvolgere un target che vada da una fascia dai 10 agli 80 anni”.

Leggi anche