Skip to content

Il Santo del giorno (21 maggio): Giulia

Fu inchiodata ad una croce e gettata in mare dai pirati Saraceni
Il Santo del giorno (21 maggio): Giulia

Giulia è una schiava cristiana dolce e devota che il padrone portava con sé anche in viaggio. Proprio durante uno di questi viaggi, essi sarebbero sbarcati al Capo Corso e presi dai pirati Saraceni. Dichiaratasi cristiana, Giulia viene inchiodata a due legni in forma di croce e gettata in mare. Secondo un’antica tradizione i monaci, che vivevano nell’isola della Gorgona, avvertiti misteriosamente dell’arrivo della santa, avvistano al largo la croce che galleggiava, con la Martire inchiodata mani e piedi. Non solo. Attaccato alla croce c’è un cartiglio scritto da mani angeliche con il nome della Santa e la sua storia. Un Re Longobardo, la cui figlia è badessa in un monastero di Brescia, fa trasportare il corpo di Santa Giulia in quella città, dove, attorno alle reliquie, fiorisce il suo culto.

Leggi anche