Skip to content

Jules Verne approda in Rai con un 13enne salernitano

L'angrese Cristian De Vergori recita nella trasposizione televisiva del romanzo di avventura "Il giro del mondo in 80 giorni"
Jules Verne approda in Rai con un 13enne salernitano

Il giro del mondo in 80 giorni” approda sugli schermi della televisione italiana da domani sera. Il famoso romanzo di avventura scritto dal francese Jules Verne trova spazio nella programmazione della tv di Stato attraverso un adattamento dell’opera pubblicata per la prima volta nel dicembre del 1872. RaiDue accoglie nel proprio palinsesto la serie internazionale in quattro serate che saranno trasmesse il 27 e 29 dicembre, il 3 e 5 gennaio.

Il talento dell’Agro

Nel gruppo di attori che hanno preso parte alla serie con una produzione internazionale figura anche il giovanissimo attore angrese Cristian De Vergori, tredicenne, che vedremo all’opera in diverse puntate. Cristian è entrato a far parte del cast della serie dopo una lunga trafila di selezioni che ha visto la partecipazione di centinaia di ragazzi cui è stato espressamente richiesto di recitare in lingua inglese. Archiviati i provini e le diverse fasi di selezione il giovane attore ha convinto i responsabili della “Vabs Castel Films” incantati dalla autenticità artistica, dalla naturalezza e dalla capacità di condurre dialoghi in lingua inglese. Il piccolo di casa De Vergori reciterà nella parte di Alberto Moretti che sancisce l’esordio dell’attore angrese sulle scene televisive. Le scene sono state registrate nel 2020, in piena fase pandemica, a Bucarest quando Cristian aveva solo dieci anni.

I progetti futuri

Nella capitale della Romania il giovane angrese è rimasto per qualche mese seguito dalla mamma, Annarita Chiavazzo. “Il giro del mondo in 80 giorni” è stato propedeutico per De Vergori alla partecipazione anche in un’altra famosa serie televisiva italiana che sarà trasmessa da RaiUno nei prossimi mesi. Una soddisfazione immensa per Cristian De Vergori che ha mosso i primi passi nel mondo della recitazione presso la scuola “Tavole da Palcoscenico”.

Leggi anche