IL FATTO

Vigili urbani, il Comune di Salerno “blinda” il comandante

Rinnovato per un anno il contratto a Vecchione in attesa del bando

SALERNO - L'Amministrazione blinda il comandante della polizia municipale, Antonio Vecchione. Il numero uno dei vigili salernitani sembrava essere pronto a fare la valigia dopo l’avvio dell’iter che dovrebbe portare al bando per la ricerca di un sostituto; invece, con una delibera di giunta, il mandato gli è stato prorogato di un altro anno. Il nuovo incarico avrà ufficialmente inizio domani e si concluderà il 30 novembre del 2020, “con obbligo da parte del Comune di Salerno, previa quantificazione da parte del Comune di Castellammare di Stabia - si legge nella delibera - di provvedere per la parte spettante al rimborso delle spese relative al trattamento fondamentale e ad erogare direttamente al dirigente comandato il trattamento economico accessorio”. Il comandante, infatti, è arrivato un anno fa a Salerno in missione temporanea perché è un dirigente a tempo pieno ed indeterminato del Comune di Castellammare di Stabia. Una scelta, quella di prorogare il comando di Vecchione, che nasce - probabilmente - dalla mancanza di un sostituto in tempi brevi (perché finora è stata pubblicata solo una delibera d’indirizzo per il bando di reclutamento) ma che - nei fatti - è un segnale preciso di sostegno da parte dell’Amministrazione in una fase di estrema tensione nei rapporti tra Vecchione e i sindacati interni.

Eleonora Tedesco

L'ARTICOLO CMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI