FURTO SACRILEGO

Vietri, hanno rubato la Madonna di Ciroppoli

Portata via la statuetta donata oltre 60 anni fa dai frati francescani in visita nella frazione alta della città: ora s’indaga

VIETRI SUL MARE - Una Madonna che, da oltre 60 anni, proteggeva gli abitanti di uno dei posti più incantevoli di Vietri sul Mare è stata rubata la notte scorsa. Ciroppoli è il primo insediamento, secondo gli storici, degli abitanti vietresi che, per sfuggire alle scorribande dei Saraceni, trovarono rifugio in questo posto dislocato nella zona più alta del borgo costiero. Uno dei punti più “veri” di una Vietri sul Mare che non c’è più, visitata da tanti turisti, i quali ripercorrono le scale ripide per gustare il panorama mozzafiato che si ammira dalla piazzetta. La Madonna era stata posta in una edicola votiva circa 60 anni fa in ricordo di un pellegrinaggio dei frati francescani, e, come la piazzetta, le panchine ed i muri, veniva curata dai residenti “custodi” del loro posto, reso amabile con tanto di turni di pulizia e piccole manutenzioni.

La brutta sorpresa ha mandato su tutte le furie i residenti di Ciroppoli, poiché mai si sarebbero aspettati questo furto sacrilego, ma purtroppo da tempo nella città costiera è in atto una vera e propria depredazione di opere d’arte storiche, letteralmente “sventrate” dai muri, dalle edicole votive e anche nelle chiese, come nella frazione Marina quando, qualche tempo fa, i ladri non si fermano neanche davanti ai simboli religiosi. Poi molte di queste opere sono state ritrovate dai carabinieri, ma altre, purtroppo, potrebbero essere destinate a collezioni private o al mercato nero dell’arte.

Antonio Di Giovanni

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI