IL CASO

Vessazioni sull’ex e la famiglia, un trentenne di Nocera Inferiore finisce nei guai

L'uomo rischia il processo con rito immediato

NOCERA. Rischia il processo con rito immediato G.S., trentenne nocerino finito nei guai, ancora una volta, per aver perseguitato l’ex fidanzata. Il reo, già sottoposto a divieto assoluto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ragazza e poi arrestato su ordinanza cautelare per la reiterazione ennesima dei reati contestati, è più volte stato protagonista di violenti episodi commessi contro la ex e la sua famiglia. Per lui, da anni, il problema risiede nella fine della relazione, nella decisione della sua ex fidanzata di lasciarlo: dal momento in cui la storia d’amore è finita, lui non ha più trovato pace.
Secondo le ultime accuse l’uomo avrebbe ripreso a molestare la donna con appostamenti e pedinamenti reiterati fino a instaurare una condizione di difficoltà, con il necessario cambiamento delle abitudini di vita per sfuggire alla persecuzione. La vittima era stata costretta di nuovo a cambiare le sue abitudini e sfuggire ogni volta ai tentativi dell’uomo. In particolare, al centro delle sue ossessioni resta il figlio di lei, per il quale l’indagato ha chiesto con violenza il test del dna, pronto a rimettere in piedi la relazione anche contro la volontà della ragazza. (a. t. g.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA