Vandalizzata l’auto del manager dell’Asl 

Ignoti hanno danneggiato la vettura del dottor Lombardi, dirigente del Distretto sanitario di Pagani. Indagano i carabinieri

PAGANI. Nessuno si era accorto di nulla almeno fino alle 13 di mercoledì scorso quando il dirigente del distretto sanitario di Pagani, dottor Domenico Lombardi, ha trovato la sua auto semidistrutta, nel parcheggio interno dell’area Asl di via Olivella. Nonostante la presenza di alcuni operai nessuno dunque ha sentito i colpi che hanno mandato in frantumi il lunotto dell’auto e danneggiato il bagagliaio. «Non posso dire con certezza che sia un atto deliberato - ha spiegato il dottor Lombardi - ma sicuramente ci sono due possibilità: o il responsabile era ubriaco, o ha agito volontariamente».
Dopo la denuncia presentata ai carabinieri, si cercano le immagini riprese dalle telecamere interne. «Non sappiamo se ci sono video e se le telecamere hanno ripreso l’accaduto. Aspettiamo. Nel frattempo posso pensare di essere antipatico a qualcuno, dato il momento, dato che l’auto era parcheggiata in un posto difficilmente raggiungibile».
La vettura, utilizzata come auto di servizio, è di proprietà del medico, come lo è il telefono personale usato anche per il lavoro. Secondo gli inquirenti l’episodio è grave e tutto da ricostruire.
Gli accertamenti sono in corso: il medico mercoledì mattina si era allontanato per un sopralluogo alle 11, poi era tornato in ufficio e poi di nuovo alle 13 circa è andato di nuovo dov’era l’auto, scoprendo l’accaduto. Ora devono essere individuati esecutori e movente del gesto, anche perché si è colpito un rappresentante delle istituzioni in una fase delicata della campagna vaccinale e della lotta al Covid-19.
L’episodio ha innalzato in ogni caso l’attenzione sul lavoro in corso negli uffici e la sede di via Olivella alle prese con una fase cruciale delle attività sanitarie a immediato ridosso delle festività.
Intanto l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Raffaele Maria De Prisco, con una nota, ha espresso «la più sincera vicinanza al dottor Domenico Lombardi, dirigente medico, a capo del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl Salerno, per quanto verificatosi ai danni della sua automobile». «Un atto - aggiunge il sindaco - per cui speriamo si individuino immediatamente i colpevoli. Il dottor Lombardi è tra i più instancabili operatori che hanno fatto da faro per la città di Pagani durante questa pandemia che stiamo ancora attraversando. Condanniamo in maniera decisa chiunque si sia reso protagonista di questo atto vandalico, che assume un gravissimo valore simbolico per tutta la comunità».
Il caso è al vaglio della tenenza carabinieri di Pagani, guidata dal tenente Simone Cannatelli, col coordinamento della procura di Nocera Inferiore.
Alfonso T. Guerritore
©RIPRODUZIONE RISERVATA.