L'EMERGENZA EPIDEMIA

Vaccini, nuovi ambulatori e prime liste per la “fase 2” nel Salernitano

L’Asl programma l’apertura di altri nove “spoke” nei suoi distretti sanitari

SALERNO - Lo sprint per dare altra linfa alla campagna di vaccinazione anti-Covid continua. E mentre la Regione Campania inizia a preparare le liste delle persone aventi diritto alla somministrazione nella “fase 2” - la cui partenza è programmata fra marzo e aprile - l’Asl Salerno (in attesa di consegnare il piano definito sulle strutture che effettueranno le iniezioni a partire dalla prossima primavera) accelera le operazioni per coprire al meglio il territorio nella seconda parte della “fase 1”.

Ben presto, infatti, saranno attivati altri ambulatori per la somministrazione dei medicinali: l’Azienda sanitaria guidata dal manager Mario Iervolino aveva già individuato quattro “hub” - ovvero le strutture primarie dove, oltre alle iniezioni, sono conservati i vaccini - negli ospedali di Battipaglia, Nocera Inferiore, Vallo della Lucania e Polla ma pure sette “spoke”, ovvero strutture secondarie dove i medicinali vengono soltanto trasferiti per essere somministrati, nei nosocomi di Eboli, Sarno, Agropoli, Sapri, Oliveto Citra e Roccadaspide. Gran parte di queste strutture secondarie sono già attive, altre inizieranno le operazioni nei prossimi giorni. In cui sarà avviato anche l’iter per l’apertura di altri nove punti dove iniettare i farmaci prodotti - al momento - da Pfizer e Moderna (ieri, grazie all’attivazione di un servizio di Poste Italiane, sono giunte le prime dosi in seguito all’approvazione dell’Aifa e i “furgoni blu” di una nota ditta di spedizioni sono stati segnalati anche in diverse strutture della provincia di Salerno come il “Maria Santissima Addolorata” di Eboli, i cui ambulatori sono stati fra i primi della “terra felix” a ricevere quest’altro tipo di farmaco).

L’Asl Salerno, infatti, nell’ambito del rafforzamento della campagna vaccinale sul territorio, ha in programma di dare vita ad altri nove “spoke distrettuali”, da allestire all’interno delle sedi dei propri distretti. Nel dettaglio, il progetto prevede ambulatori all’interno delle sedi del distretto 60 (Nocera Inferiore), 61 (Angri/Scafati), 62 (Sarno/Pagani), 63 (Cava/Costiera), 64 (Eboli/Buccino), 66 (Salerno), 67 (Mercato San Severino), 68 (Giffoni Valle Piana), 72 (Sala/Polla).