IL FATTO

Uccisa per relazione con un trans: fidanzato arrestato per droga

Cira Migliore, detto Ciro è finito in manette: la compagna fu spinta giù dal motorino dal fratello

NAPOLI - Tra le 24 persone arrestate dai carabinieri, per le quali il gip di Napoli Nord ha disposto il carcere, c'è anche Cira Migliore, detto Ciro, il transgender fidanzato con Maria Paola Gaglione, la giovane morta la notte tra il 10 e 11 settembre scorsi, ad Acerra a causa di una rovinosa caduta dallo scooter guidato da Cira, inseguito dal fratello di Maria Paola, Michele Antonio Gaglione, in sella a una moto, contrario alla loro relazione. Il giovane è sotto inchiesta per omicidio preterintenzionale. Cira Migliore è accusata di essere un pusher: i carabinieri hanno documentato diversi cessioni che la vedono protagonista.