I DISAGI

Treni cancellati sull’asse Agro-Napoli

Caos Circumvesuviana, corse soppresse da Sarno e Scafati. Ira dei pendolari

Circumvesuviana, soppressi i treni da Napoli. Mentre non sono più “garantite” le corse dalla stazione di Sarno e Scafati. Pendolari in rivolta. Ancora disagi sulla tratta ferroviera che unisce Sarno a Napoli e all’hinterland vesuviano. Nella serata di martedì, l’Eav (Ente Autonomo Volturno) ha stigmatizzato «l’improvviso rifiuto di accettare le prestazioni straordinarie da parte di un significativo gruppo di lavoratori afferenti al personale di bordo». Alla luce di ciò, è arrivato l’annuncio di soppressione dei treni in cui viene tirato in ballo il periodo di emergenza Covid, con l’obiettivo «di concentrare le risorse umane disponibili e consentire il servizio regolare nelle linee dove l'afflusso passeggeri è molto elevato». Con tale avviso l’Eav ha disposto, oltre alla soppressione di tutte le corse sulla linea Napoli-Scafati-Poggiomarino, le partenze delle 6.52, 12.04 e 17.40 da Napoli verso Ottaviano-Sarno, nonché quelle delle 6.34, 8.34 3 13.46 da Sarno verso il capoluogo campano e quelle delle 6.50, 11.38, 17.04 e 19.14. I provvedimenti hanno suscitato l’indignazione e le proteste tra i pendolari, lavoratori e studenti universitari. «Un provvedimento incredibile. Per una diatriba tra azienda e sindacati si fanno pagare le conseguenze ai viaggiatori».

Danilo Ruggiero
©RIPRODUZIONE RISERVATA

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI