agropoli 

Sicurezza nelle aule Ai purificatori d’aria pensano gli sponsor

AGROPOLI. Aria pulita nelle aule grazie agli sponsor e ai genitori. È quanto accaduto in alcuni istituti scolastici agropolesi. Nei plessi afferenti l’istituto comprensivo “Agropoli-San Marco” sono...

AGROPOLI. Aria pulita nelle aule grazie agli sponsor e ai genitori. È quanto accaduto in alcuni istituti scolastici agropolesi. Nei plessi afferenti l’istituto comprensivo “Agropoli-San Marco” sono stati installati dei purificatori d’aria quale ausilio per contrastare la diffusione del Covid. L’iniziativa è di un genitore. «Essendo membro del consiglio di istituto in quota genitori - spiega Tiziano Chirico -, l’estate scorsa, vista la situazione della pandemia, ho proposto che si provvedesse all’acquisto di sanificatori di aria da installare nelle aule scolastiche dove i nostri ragazzi trascorrono diverse ore al giorno. La proposta è stata inviata al Comune, competente per le scuole fino alle secondarie di primo grado, che ci ha comunicato di avere difficoltà a dare un contributo. Ne abbiamo preso atto e piuttosto che autotassare i genitori, visto il particolare momento, abbiamo chiesto un aiuto alle aziende del territorio. È stata dura, ma alla fine ce l’abbiamo fatta, grazie al cuore di diversi titolari di attività». Chirico aggiunge: «Così, sommando i fondi della scuola appositamente inviati dal governo a quelli reperiti con gli sponsor, a novembre scorso abbiamo fatto l’ordine e i 50 dispositivi sono stati subito montati».
I purificatori ora sono attivi. «Abbiamo coperto tutti i plessi che fanno riferimento all’istituto “Agropoli-San Marco” tra infanzia e primaria (Selvi, via Verga, località Mattine, Cannetiello) e secondaria di primo grado (di Torchiara), servendo una popolazione scolastica di circa mille alunni». Un’azione virtuosa che si è diffusa in poco tempo nella cittadina cilentana, tanto che anche i genitori di altri plessi, afferenti il primo circolo, hanno fatto sentire la propria voce. «Altri genitori - sottolinea Chirico - mi hanno contattato per fare lo stesso. Quanto fatto ha creato un movimento di opinione che ha portato anche l’amministrazione comunale a prendere posizione».
«Con il prossimo bilancio scrive il sindaco Adamo Coppola sui social - garantiremo non solo al primo, ma anche al secondo circolo, un contributo per l’installazione di questi sistemi di purificazione dell’aria nei plessi scolastici». Critico rispetto a Coppola, il candidato sindaco Costabile Spinelli: «Come dire: a un problema di ieri, di cui avremmo dovuto anticipare la risoluzione, penseremo domani». (an.pa.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.