IL FATTO

«Siamo dell’Enel», truffano anziani a Salerno

Segnalazioni da Pastena e dal Carmine

SALERNO - «Se avete il contatore elettrico con il numero 857 dovete cambiare contratto per recuperare soldi che dovete avere». Questa una delle presentazioni di alcuni sedicenti agenti dell’Enel che indossano vecchi giubbotti con lo stemma dell’azienda e tanto di tesserino al collo con il logo aziendale, da solo o abbinato con altri come quello della Tim. Venerdì sera sono entrati in azione tra Pastena e il Carmine, nel rione Calenda e in via Valerio Laspro. Si presentano con fare sicuro, bussano alle porte e così vestiti ingenerano fiducia nei residenti. Chiedono di vedere il contatore, guardano il numero e affermano che è necessario cambiare il contratto con l’Enel per passare a un altro fornitore (spesso spacciato come Enel).

Salvatore De Napoli