salerno

Sgarbi porta l’arte della Bruno alla Biennale di Palermo

SALERNO. Laura Bruno, artista salernitana selezionata da Vittorio Sgarbi e Paolo Levi, ha partecipato alla prima Biennale d’Arte Internazionale di Palermo. La pittrice è intervenuta all’inaugurazione...

SALERNO. Laura Bruno, artista salernitana selezionata da Vittorio Sgarbi e Paolo Levi, ha partecipato alla prima Biennale d’Arte Internazionale di Palermo. La pittrice è intervenuta all’inaugurazione che si è tenuta, giovedì scorso, nel “Loggiato San Bartolomeo” di Palermo, luogo esclusivo, restaurato per l’evento, dove è stata esposta la sua opera dal titolo “Transcolor”, di grande pregio artistico ed umano, raffigurante due bambini, uno colorato e l’altro no, requisito che avvalora la tesi della disparità esistente anche nel mondo dell’infanzia. La mostra d’arte contemporanea, a cui hanno partecipato artisti prescelti in tutta l’Italia e che ha designato Palermo nuova capitale della cultura e dell’arte del Sud, è stata inaugurata dal sindaco, Leoluca Orlando, affiancato dalle massime autorità cittadine e dai due famosi critici d’arte. La manifestazione è proseguita al Teatro Politeama, dove Vittorio Sgarbi e Paolo Levi hanno chiarito l’esigenza di istituire la Biennale del Sud in contrapposizione a quella di Venezia. E proprio in vista di un riscatto della città all’insegna dell’arte e della cultura, Sandro Serradifalco, direttore artistico dell’evento, editore di alcune delle principali riviste d’arte italiane, ha promosso l’importante evento che ha catalizzato l’attenzione italiana ed internazionale. Insieme al figlio Pietro ha appena portato a termine la mostra internazionale nella galleria “Arti ed Amicitiae” ad Amsterdam, dove anche Laura Bruno ha partecipato, ricevendo l’ambito Premio Van Gogh a corredo degli altri riconoscimenti che hanno consolidato la sua presenza nel panorama internazionale.

Pina Gaudiosi

©RIPRODUZIONE RISERVATA