IL FATTO

Sfruttamento abusivo dei corsi d'acqua: controlli della Forestale

A Giffoni Sei casali e Sarno scoperti prelievi abusivi da fonti e falde

GIFFONI SEI CASALI - Sfruttamento dei corsi d'acqua e delle falde acquifere: controlli da parte dei militari della Stazione Carabinieri Forestale di San Cipriano Picentino. Lungo le sponde del fiume Picentino, nel tratto in cui attraversa il comune di Giffoni Sei Casali, i carabinieri hanno scoperto due punti di prelievo abusivi; l'acqua veniva prelevata con due pompe autoadescanti alimentate da motori a scoppio e utilizzata per scopi irrigui. I militari hanno provveduto ad individuare l'utilizzatore dei dispositivi ed a contestare illeciti amministrativi per un importo fino a 40 mila euro.

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Sarno, nel corso di un controllo finalizzato a verificare la regolarità delle emissioni in atmosfera in una cava di estrazione, invece, hanno scoperto un pozzo di emungimento acqua attivo ma non autorizzato e privo di contatore di portata. Hanno quindi proceduto a porre sotto sequestro amministrativo il pozzo e informato la competente Autorità amministrativa per le verifiche del caso.